S0079029

Raccolti oltre 24.000 euro per il progetto La comunità che cresce, patrocinato dal Comune di Parma, che sostiene le famiglie nella loro necessità per la crescita dei figli

Il quartiere al centro della vita di tutti noi. Il progetto dei soci di Coop Nordest di Parma si occupa di questo: rivitalizzare con varie iniziative i quartieri che compongono la città di Parma, mettere al centro le persone per recuperare una dimensione dei rapporti umani più stretta e più collaborativa.

Nel conciliare tempi di lavoro con quelli extrascolastici dei figli, i genitori, con il rarefarsi dei legami comunitari e le difficoltà dovute alla complessità del momento, spesso si trovano in una situazione di isolamento, preoccupati di non lasciare soli i propri figli, ma anche di potere garantire a loro occasioni di crescita.

È qui che entra in gioco il progetto di Parma, realizzato da Coop Consumatori Nord – Est,  con il patrocinio del Comune di Parma – Assessorato Sport e Giovani.

Vivere in una comunità vuole dire occuparsi dei suoi bisogni. Questo concetto di cittadinanza attiva, con il progetto di Coop Nordest La comunità che cresce, fa perno su bambini, ragazzi e famiglie.

L’esito del progetto è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa presso l’Ipermercato Eurosia.

Giovanna Buzzoni, Assistente alle Politiche Sociali, ha introdotto il tema della solidarietà locale attraverso il Progetto Coop Vantaggi per la Comunità.

 “Il progetto –  ha quindi affermato Giovanni Marani Assessore Sport e Giovani del Comune di Parma – si caratterizza come un importante momento di protagonismo di tutti i soggetti coinvolti, che hanno messo a disposizione le proprie competenze per fare rete. Una rete – ha insistito l’assessore che vuole essere di esempio, si spera, per tutti i quartieri della città, un modello da articolare e sviluppare, che si è realizzato grande contributo di tutti i cittadini e della coop attraverso i suoi soci consumatori. Questa iniziativa – ha concluso Marani – la parola “comunità” assume il suo significato più alto e nobile”.

Rosalba Lispi,  Presidente del Distretto Sociale Coop, ha illustrato obiettivi, finalità e sviluppo del progetto di comunità.

Nadia Malcisi, dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Salvo d’Acquisto (quartiere Montanara) ha espresso “grande soddisfazione per essere qui, insieme a tutti gli attori della comunità, all’interno di una “rete” vera e non virtuale, che fa presagire grandi prospettive per il futuro, una rete che ha fatto emergere tante energie sommerse e disperse, creando un contesto coeso, di nuova prossimità in una comunità variegata”.

Infine, Alessandro Catellani della Cooperativa Gruppo Scuola ha valorizzato ulteriormente il progetto, comunicando che tramite Radiofficina si darà voce e si racconteranno le esperienze attraverso i contributi di bambini, ragazzi, genitori e di tutti quanti parteciperanno alla vita di comunità.

 I risultati di questa azione sociale sono stati decisamente incoraggianti e il messaggio è stato ascoltato e sostenuto dai soci Coop: sono stati raccolti oltre 24.400 euro nei 5 punti vendita di Parma: un risultato non scontato, visti i tempi di contrazione dei consumi e la possibilità offerta ai soci di scegliere in alternativa anche altri premi.

Con il progetto, grazie ai fondi raccolti, si potranno sostenere una serie di interventi sul territorio:

  • Servizio ponte che coinvolge ragazzi delle Scuole Medie, gestito da figure educative per rispondere ai bisogni espressi dalle famiglie;
  • Orto Interculturale, per la realizzazione di un orto urbano in un’area verde pubblica come occasione di incontro, confronto e scambio;
  • Laboratori espressivi per genitori e figli, per realizzare importanti momenti di sostegno ai legami sociali;
  • Evento comunitario finale che sarà realizzato per valorizzare le esperienze realizzate nella città;
  • allestimento del Centro estivo di comunità, destinato a bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni.

Tanti i protagonisti che hanno contribuito a realizzare l’intervento: Istituto Scolastico “Salvo d’Acquisto”, Gruppo Scuola coop. Soc. onlus, Rugby Parma, ASD Montanara Calcio, Circolo Arci Minerva, Bocciofila Condor, Orti sociali Cinghio, Centoperuno, l’Emporio.

Portavoce dei bisogni della comunità, la cooperativa si lega in questo modo ancora di più ai suoi soci consumatori che, devolvendo i punti accumulati facendo la spesa, si prendono cura dei bisogni del territorio locale.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: