DSC_1826

Il progetto ha coinvolto 7 scuole della città, pari a 60 classi per 1.500 alunni circa. A tutti i ragazzi che hanno partecipato è stato regalato un giubbotto ad alta visibilità da indossare nelle ore serali e di notte quando si va in bici. Ad ogni classe sono andati due super premi per il ragazzo e la ragazza che hanno utilizzato la bici o sono andati a piedi a scuola per il maggio numero di giorni dall’avvio del progetto stesso. Inoltre ad ogni classe è stato regalato il volume “Biciclette” edito da Mup, un interessante viaggio fotografico che immortala l’uso della bici a Parma nel tempo.

Ad ogni scuola che ha partecipato, poi, sono state regalate due rastrelliere. Al momento della premiazione hanno preso parte Paola Ugolotti di Fiab Parma Bicinsieme e l’assessore alla mobilità del Comune Gabriele Folli.

“L’obiettivo – ha spiegato Paola Ugolotti – è di avere una città con meno auto e più bici il che significa un maggior rispetto dell’ambiente e di noi stessi. Il progetto ha un valore formativo trasversale e coinvolge anche le tematiche legate all’educazione stradale, a quella ambientale ed all’accrescimento dell’autonomia degli alunni”.

“Grazie al vostro contributo – ha concluso l’assessore all’ambiente Gabriele Folli – è stato possibile migliorare la qualità dell’aria. L’uso di mezzi alternativi alle auto private costituisce un importante strumento per combattere l’inquinamento atmosferico. Ringrazio, quindi, i partecipanti, gli insegnanti, la scuola e Fiab per aver promosso questo progetto meritevole”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: