Renzi, paese ambizioso costruisce strategie di medio periodo

“Questa mattina firmiamo 24 contratti di sviluppo, per 1,4 miliardi di euro di investimenti e 25 mila posti di lavoro tra creati o salvaguardati, l’80% al Sud. Il governo prova a dare un messaggio concreto di investimento sul Paese a partire dalla politica industriale”. Lo annuncia il premier Matteo Renzi a Palazzo Chigi.

I contratti firmati oggi, ha aggiunto Renzi, hanno un valore di circa 1,4 miliardi, “di cui 700 milioni di investimento pubblico”. Inoltre, ha aggiunto, il 44% si riferisce a controllate da gruppi esteri, spiegando che si tratta di “un elemento molto significativo di apertura”. A questo proposito, ha ricordato di aver visto “qualche giorno fa commentatori lamentarsi perché un’importante azienda è stata acquisita da un grande gruppo internazionale, che peraltro è qui: sono gli stessi che lamentavano la scarsità di investimenti stranieri in Italia”.

Guidi, 24 contratti sviluppo finanziati con fondi europei – I 24 contratti di sviluppo per 1,4 miliardi di euro, su cui è stata posta oggi la firma a Palazzo Chigi, “vengono finanziati per 700 milioni con investimenti pubblici, le cui risorse derivano in gran parte dai fondi comunitari: vengono spesi tutti i fondi disponibili”. Lo ha affermato il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, a margine della firma a Palazzo Chigi. “Questo – ha aggiunto – è un segnale di cosa si può fare con il contributo dello strumento della politica industriale per sostenere le imprese italiane, e anche quelle straniere e ce ne sono tante, che vogliono investire in Italia”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: