dieta

di GIORGIA FIENI – In questo periodo dell’anno, i giochi sono già fatti: è tempo di superare la prova costume, non di esercitarsi. E qui già commettiamo il primo errore: seguire una dieta non significa infatti sacrificarsi per qualche mese per essere belle agli occhi altrui in spiaggia. Seguire una dieta significa nutrirsi con un corretto regime alimentare a lungo termine per fare in modo che il nostro organismo funzioni al massimo delle sue potenzialità tutto l’anno e consentirci così di trascorrere la vita in salute.

Ecco perché costringere se stessi ad uno sbilanciamento a tavola pur di raggiungere l’obiettivo a breve termine è altamente sconsigliato. Prima ragione: avendo creato un disequilibrio, per tornare in condizioni normali il corpo reagirà con un altrettanto repentino aumento di peso. Seconda ragione: la privazione di nutrienti essenziali porterà a gravi scompensi (per esempio: avete letto sui giornali che Tom Hanks soffre di diabete a causa del suo prendere e perdere peso per ragioni puramente cinematografiche?).
Vi faccio solo due esempi. La Paleodieta è un regime alimentare basato sul ripristino dei consumi alimentari dei nostri antenati, i quali si cibavano unicamente di ciò che la natura poteva offrire, ovvero vegetali e carne ingeriti gli uni crudi e l’altra bollita o arrosto, mantenendo una forma fisica invidiabile. Il metodo studiato da Mark Sisson prevede 21 giorni di eliminazione totale di carboidrati e grassi. La Dieta di Dio / Digiuno di Daniel si basa invece su un presupposto ancora più “antico e sacro”: si racconta infatti nella Bibbia che il nobile giudeo rifiutò le bevande e il cibo che il re di Babilonia gli aveva offerto; seguire questo regime alimentare aiuterebbe quindi a raggiungere il doppio scopo di prendersi cura del proprio corpo e santificare il Signore. Il tutto consumando solo frutta, verdura, proteine magre, cereali integrali.
In entrambi gli esempi c’è però un doppio piccolo errore: ogni persona metabolizza i nutrienti in modo diverso, e, soprattutto…non viviamo più come gli antenati!!!

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: