AMERICNAO

Domenica 14 settembre, Matthew Miller, un cittadino americano detenuto in Corea del Nord dallo scorso aprile, è stato condannato a sei anni di lavori forzati. Miller è accusato di aver violato le leggi sul turismo della Corea del Nord. Secondo le accuse, dopo essere entrato nel paese ha strappato il suo visto e chiesto asilo politico. Il processo, come quasi sempre accade in Corea del Nord, è stato poco più di una formalità. Miller è stato costretto in precedenza a firmare una confessione della sua colpevolezza e durante il processo ha potuto soltanto appellarsi alla clemenza della corte.
Miller è un 24enne di Bakersfield, in California. All’inizio di settembre è stato intervistato da CNN ed è apparso molto nervoso. “La mia situazione è molto grave, sarò mandato direttamente in prigione”, ha detto Miller. Miller non ha spiegato il motivo per cui ha chiesto asilo ad aprile scorso: ha detto di averne già discusso col governo nordcoreano e che ora non è una questione rilevante (gli argomenti dell’intervista sono stati concordati con le autorità nordcoreane). Insieme a Miller, sono stati intervistati anche altri due cittadini americani attualmente detenuti in Corea del Nord.
Jeffrey Fowle, 56 anni originario di Miamisburg, in Ohio, è stato arrestato lo scorso maggio con l’accusa di aver lasciato una Bibbia in un bagno di un locale a Chongjin, nel nord est del paese.
Fare propaganda al Cristianesimo è considerato un reato in Corea del Nord. Fowle è in attesa di processo e ha detto che attualmente viene trattato abbastanza bene: “Spero e prego che continui così, per tutto il tempo in cui sarò qui, che siano altri due giorni o altri due decenni”.
Il terzo americano, Kenneth Bae, è già stato condannato a 15 anni di carcere ed ora è costretto a lavorare otto ore al giorno, sei giorni a settimana. Bae, una guida turistica e un missionario, è stato condannato per aver “complottato contro il governo”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: