Published On: Mer, Set 17th, 2014

Parma street view dal 19 al 21 settembre in Piazzale Rondani

320 x scheda_1_Standard

In Piazzale Rondani, a Parma, un progetto di riqualificazione estetica degli spazi urbani con il linguaggio della Street art, ideato dalle associazioni Art Company e Made in Art, a cura di Chiara Canali e Federica Bianconi.

Il progetto, vincitore dell’Avviso Pubblico #estatequi indetto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, promuove un happening pubblico di Street Art e Urban Art con la realizzazione di un murales di oltre 250 mq appositamente studiato per le dodici campate del muro di cinta del Liceo Linguistico G.Marconi, in via Benassi e Piazzale Rondani a Parma.

“Attraverso questo progetto – ha introdotto l’Assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris – prende avvio un percorso che intende portare anche a Parma street artists, per interventi di riqualificazione attraverso l’arte. Si tratta di una volontà di riflessione estetica condivisa con la Sovrintendenza, che ringrazio per la consueta collaborazione”.

Nelle giornate dal 19 al 21 settembre 2014 PARMA STREET VIEW vedrà al lavoro una decina di street artists riconosciuti sulla scena artistica italiana e di giovani artisti attivi nel territorio della Provincia di Parmache parteciperanno assieme, ognuno con le proprie specificità tecniche e stilistiche, alla realizzazione di un murales collettivo dedicato al tema delle barricate del 1922.

La storica Resistenza al Fascismo da parte del popolo parmigiano, avvenuta nell’agosto del 1922 con l’erezione delle barricate nel rione Oltretorrente, è un ricordo ancora vivo e pregnante grazie al “Monumento delle Barricate” progettato dall’Architetto Luca Monica ed eretto in Piazzale Rondani.

Lo stesso spirito parmigiano energico e combattivo lo ritroviamo oggi nei graffiti di PARMA STREET VIEW che, in omaggio al tema alle barricate, ripercorrono con spirito contemporaneo l’orgoglio antifascista di Parma, riattualizzando la tradizionale anima ribelle e libertaria del quartiere Oltretorrente e il coraggio tipico della cultura parmigiana.
Le barricate, riproposte nei soggetti dei giovani street artists, sono barricate contemporanee, costituite da mobili, armadi, tavoli, sedie, letti, materassi, barili, botti, elettrodomestici, che permangono come simbolo di una forte volontà di cambiamento sociale, politico e culturale.
Questi artisti da anni richiedono alle istituzioni spazi e muri da dipingere e abbellire perché la città è fatta anche di segni – di-segni dei suoi cives, e non solo di architetture.
Questa iniziativa è stata ideata e organizzata per dare la possibilità di esprimersi ai giovani artisti e street artist del territorio di Parma che, a differenza di altre città in Italia, non hanno avuto fino ad ora spazi e occasioni in cui mostrare il proprio talento.

“Finalmente, grazie all’attuale Amministrazione, anche la città di Parma si apre al fenomeno della Street Art. Dopo aver organizzato manifestazioni simili a Milano, Firenze, Lecco e Como, per me cresciuta e formata in questa città è una doppia soddisfazione”, afferma Chiara Canali curatrice, insieme Federica Bianconi, di PARMA STREET VIEW.

“Ci auguriamo che questo primo spazio d’arte pubblica e accessibile a tutti, che riqualifica una zona importante per la storia di Parma, possa essere l’inizio di un progressivo percorso per la costituzione di un vero e proprio Museo all’aria aperta che coinvolga altri artisti e altre zone della città”.

Il progetto PARMA STREET VIEW, valorizzando il linguaggio della Street Art, si propone di favorire il protagonismo giovanile e la partecipazione alla vita culturale della città, riqualificando e abbellendo alcune aree dell’Oltretorrente di Parma e realizzando un happening di live painting e performances della durata di tre giorni, dal 19 al 21 Settembre 2014, in concomitanza con le giornate in cui si celebra la 31a edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione ideata dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.

Contestualmente alla realizzazione dei dipinti sul muro di cinta del Liceo Linguistico G.Marconi, saranno inoltre programmate iniziative collaterali come l’allestimento di mostre temporanee di illustrazione con idisegni di Maria Storiales e altri artisti, la presentazione della fanzine C.A.C.C.A. (Cose A Caso Con Attenzione)l’esposizione delle magliette autoprodotte del marchio Chomp, la realizzazione di laboratori di decorazione di Quisquilie, l’allestimento di  arredi urbani con elementi di riciclo della cooperativa Emc2.
Per l’occasione la community Instagram dell’IG_PARMA lancerà il contest PARMA STREET VIEW che premierà il vincitore della foto più bella della manifestazione pubblicata con gli hashtag #psvcontest e#ig_parma.

Durante i giorni dell’evento, il Pool Hall dell’Associazione McLuc Culture presenterà un progetto di customizzazione di scarpe e t-shirt portate direttamente dal pubblico e ridipinte a spray e pennelli dagli artisti per farle rivivere come opera d’arte.
Infine saranno promosse delle sessioni educative e formative dedicate al linguaggio contemporaneo del Writing e della Street Art, attraverso la realizzazione di lezioni e workshop didattici presso alcune classi del Liceo Linguistico G.Marconi.

GLI ARTISTI
Gli artisti coinvolti nel progetto sono: A. Canu, Chomp, Dildo Society, Grozni, Mha Corre Fra gli Alberi, P-54, PsikoPatik. Live painting & performances di Giovanni Cavalleri, Luogo Comune, Mr. Savethewall, Pool Hall McLuc Culture.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette