Published On: Mer, Ott 29th, 2014

Le associazioni di categoria e le banche

thumbtrue1309871925981_710_472

Le associazioni di categoria, a prima vista sembra una frase così innocente, ma innocente non è e la domanda è: ma cosa fanno le associazioni di categoria industriali, artigianali e commerciali per i loro associati? La risposta è solo una, gli mungono dei soldi, queste associazioni, tutte, nessuna esclusa, fanno solo i loro interessi. Avete mai sentito dire che una associazione di questa o quest’altra categoria fa una battaglia per i loro associati contro le banche per proteggere i propri iscritti dall’usura e dall’anatocismo che le banche praticano quotidianamente su tutti i conti correnti e mutui?
Tutte però fanno affari con le banche, facendo accordi con esse per far si che i loro iscritti vadano ad aprire i proprio conti correnti im questa o in quell’altra banca. E loro cosa ci guadagnano quando fanno questi accordi? E poi, perché quando fanno questi accordi con le banche non fanno mettere nero su bianco: “ che queste banche non praticheranno mai l’anatocismo e l’usura sui loro iscritti”. Tutte insieme, queste associazioni hanno il potere di trattare con le banche, condizioni oneste per i loro iscritti? Altroché. Allora perché non si fa un accordo nazionale invece che tanti accordi locali ed individuali. Dov’è il trucco? Se c’è il trucco? Il trucco c’è ma non si vede, o è fin troppo evidente. Comunque il mio spassionato consiglio è: non iscrivetevi ad alcuna associazione di categoria, perché non faranno mai il vostro interesse, ma solo e sempre il loro. Trovatevi un buon commercialista, possibilmente onesto e fatevi consigliare da lui, guardate le associazioni e le banche come vostri primi nemici. Esse vogliono solo dividere con voi i vostri guadagni. Basta guardare le loro sedi per capirlo: sedi costose, e chi le paga se non gli associati? Le associazioni per la politica e per le banche sono cose importantissime, portano iscritti, consensi e soldi, ogni iscritto è portatore di soldi e consensi, quindi valore e potere di trattative, quindi vantaggi, ma vantaggi per chi? Fatevi la stessa domanda e datevi la risposta. Per le banche le associazioni di categoria sono una cosa ghiotta, da trattare con attenzione e furbizia, perché se fanno un accordo con loro significa tanti conti correnti, tanti clienti da spennare in tutti i modi possibili ed inimmaginabile e volete che le associazioni tutto questo lo regalino alle banche senza trarne alcun profitto? Le associazioni di categoria sono molto furbe. Fatevi furbi anche voi e statene alla larga. Con la vostra ingenuità e la vostra inesperienza, ma se usate il vostro buon senso, potrete evitare di prenderla in quel posto.
Io personalmente, sono stato iscritto con le mie aziende a diverse associazioni di categoria risultato ho solo speso tempo e denaro, benefici zero. Anzi le banche con le quali le mie associazioni di categoria mi avevano indicato di lavorare perché convenzionate con esse, mi hanno usurato e applicato l’anatocismo su tutti i conti correnti. Tant’è che oggi sono in causa sia con l’ex Banca Monte (oggi Intesa San Paolo) contro la quale ho già vinto una causa per ben 234mila euro, causa adesso affossata preso il Tribunale di Parma da ben 18 mesi in attesa della nomina da parte del presidente del tribunale di un nuovo giudice, e contro Cassa di Risparmio (ora Credit Agricole), che al primo tentativo di mediazione presso la locale camera di commercio non si è presentata. Ma questa è un’altra storia che vi racconterò prossimamente con più particolari e pubblicazione delle varie sentenze. Tutto questo per ribadirvi ancora una volta di stare ben lontano dalle banche e dalle associazioni di categoria, due realtà fameliche alla continua ricerca delle vostre tasche da svuotare. Se potete, lavorate con i vostri soldi, se li avete non teneteli in banca, fatevi furbi e lupi, perché la fuori c’è un branco di predatori pronti a mangiarvi i vostri soldi, e non solo quelli. Non prendete la cosa con leggerezza se non volete finire male, i nemici si annidano ovunque, le banche non fanno credito ai poveracci. Le associazioni di categoria sono il braccio armato delle banche, ricordate: tra mafia, banche e Stato non c’è alcuna differenza, diffidate di tutti.na differenza, diffidate di tutti.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette