Published On: Ven, Ott 10th, 2014

Pallavolo, dolce sorpresa per Bonitta: azzurre straordinarie

Share This
Tags

PALLAVOLO: MONDIALI; ENTUSIASMO AZZURRE, FINALE NON È LONTANA

C’è ancora un senso di piacevole incredulità nello spogliatoio delle azzurre del volley dopo l’impresa contro gli Stati Uniti. Ma per raggiungere una sorprendente semifinale mondiale serve un’altra grande prova di difesa e cinismo domani contro la Russia. Pochi avrebbero previsto questa escalation all’inizio del torneo, ma in meno di venti giorni le ragazze di Marco Bonitta sono diventate una squadra che ora sente odore di medaglia.

Nemmeno Bonitta si aspettava una tale crescita. Dopo il 3-0 rifilato alle statunitensi, a caldo il coach italiano faticava a credere al tabellino. L’insonnia lo sta aiutando a mantenere alta l’adrenalina. “Dormo poco. Alle sei sono già sveglio – ha raccontato -. Non è neanche male, solo che se mi fermo un minuto, beh allora è pericoloso…”. E lo stesso principio può valere per la concentrazione della sua squadra. “Forse per la prima volta abbiamo offerto una prestazione in difesa straordinaria. Il lavoro difensivo intravisto con la Cina è esploso in maniera determinante contro gli Usa – ha notato Bonitta prima di allenare l’Italia e assistere a Russia-Stati Uniti -. In certi momenti agli Usa non bastavano neanche due, tre o quattro attacchi per mettere giù la palla. E poi le nostre ragazze hanno difeso tutte, non solo le più predisposte per questo fondamentale. Sono sorpreso e contento che tutte queste qualità siano arrivate nel momento che conta. Per quanto riguarda le qualità morali del gruppo, beh di quelle ne ero già convinto”. Non si può poi tralasciare il fattore pubblico. Dopo Roma e Bari, la passione per l’Italvolley ha contagiato anche Milano.
Gli 11.500 spettatori del Forum di Assago ieri hanno creato un’atmosfera degna delle partite più calde dell’Olimpia del basket, con un tifo rumoroso ed esaltante che San Siro da tempo si sogna. “Sono un po’ inebetita da risultato e pubblico, non capisco cosa abbiamo fatto”, raccontava euforica Valentina Arrighetti subito dopo aver domato gli Stati Uniti. “Il pubblico è stato fondamentale per non fare pensare nemmeno un secondo alla squadra di mollare, ci ha tirato verso l’eccellenza”, ha spiegato Bonitta che spera nello stesso sostegno domani sera. “Ormai il match con gli Stati Uniti è alle spalle – ha avvertito -. Ora sono molto concentrato sulla Russia. Ci hanno battuto al Grand Prix, abbastanza nettamente. La voglio giocare questa partita, mi stimola abbastanza”. E anche le sue ragazze sono ansiose di tornare in campo. “Già arrivare a Milano è stata una bella soddisfazione. A questo punto – ha detto Cristina Chirichella – credo che tutti, in primis i tifosi, abbiano grandi aspettative sull’Italia. Noi cercheremo di realizzarle”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette