Published On: Lun, Nov 3rd, 2014

Lavezzini Parma fa suo il “Derby della Cisa”

kritscher

Secondo successo in trasferta consecutivo per il Lavezzini Basket Parma che conquista i due punti sul campo del Carispezia con punteggio di 50 a 67 e fa suo il “Derby della Cisa”. Una vittoria nata dall’ottimo approccio partita evidenziato sin dai primi minuti di gioco e finalmente da un’ottima prestazione della giovane statunitense Megan Kritscher. E’ lei, infatti, ad aprire le danze e portare subito avanti le gialloblù coadiuvata da una super Clark nel primo quarto (12 punti con 2 triple e 100% al tiro!). Spezia non riprenderà mai più la testa del match. Battisodo in regìa è perfetta ed infila una “bomba” pure lei ed a 3 minuti dal primo break Parma è già a più 15. Le ducali si lasciano un poco andare nel finale di parziale e subiscono 2 canestri in 16 secondi: 11 a 21 lo score del primo periodo. Il secondo quarto comincia con una spietata Lavezzini che approfitta della scarsissima vena al tiro delle spezzine ed allunga sempre più: 13 a 31 al sesto, che diventa addirittura 15 a 36 al settimo e 17 a 39 al nono sulla tripla di Kritscher (ne farà 15 alla fine). Negli spogliatoi si va sul 20 a 41. Con un vantaggio di oltre venti punti le parmensi cominciano ad amministrare ed il gioco si fa più equilibrato. La Carispezia rientra dal riposo con una verve diversa ed infligge un break di 9 a 3 alle parmigiane (27 a 44). Qui l’aspetto curioso della fase centrale del terzo quarto dove Parma segna solo un canestro su due in quattro occasioni consecutive. Ma nel finale di periodo il Lavezzini ritrova una buona via del canestro aperta dalla sua capitana Franchini che segna da tre e con Corbani e Giorgi. Il tutto fa +23! Il massimo vantaggio però dura poco perché l’orgoglio delle liguri con due “bombe” di fila fissa il parziale all’ultimo miniriposo sul 37 a 54. La regina del parquet negli ultimi dieci minuti diventa Maznichenko (saranno 19 alla fine i suoi punti: top scorer) che mette in mostra tutta la sua classe e con tre conclusioni vincenti ravvicinate spegne le ultime residue speranze di miracolo del Carispezia, che nonostante la bella giocata da 4 punti di Mugliarisi deve soccombere per 50 a 67. Negli ultimi 64 secondi trova lo spazio per giocare anche la giovane Trevisan, messa in campo da coach Olivieri.

Domenica si torna a giocare al PalaCiti per incasellare altri due importantissimi punti in chiave playoff. Alle canoniche ore 18 arriva il Battipaglia.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette