Published On: Mar, Nov 11th, 2014

Maltempo e allerta alluvione, nuova emergenza in liguria: due i dispersi

Liguria

Liguria di nuovo in emergenza per una nuova alluvione. Frane, allagamenti, due donne di cui una incinta salvate in extremis, due anziani dispersi. E’ il bilancio di una notte di pioggia intensa e temporali che si sono abbattuti sul levante ligure e in particolar modo sul Tigullio. Tutto è iniziato ieri sera, poco dopo le 22, quando un violento nubifragio si è abbattuto su Chiavari, che al momento è rimasta senza acqua potabile per problemi all’acquedotto dopo l’alluvione. Alle 22,30 il torrente Entella, lo Sturla e il rio Rupinario esondano quasi in contemporanea a Carasco e Chiavari. Frane si verificano in tutto il territorio, una di queste interrompe la ferrovia tra Chiavari e Zoagli.

A Chiavari una decina di persone è stata salvata dai sommozzatori dei vigili del fuoco che con speciali gommoni da rafting hanno passato al setaccio le vie del centro di Chiavari invasi dalle acque dei torrenti esondati. Poco dopo la mezzanotte una frana si abbatte su una palazzina a Carasco: i vigili del fuoco troveranno, dopo due ore di angoscia, due donne date per disperse, una delle quali incinta: stanno bene, ma sono sotto choc. All’alba la situazione è ancora critica nel chiavarese dove sono caduti oltre 200 mm di pioggia. Risultano altri due dispersi in una seconda frana caduta a Leivi, a poche centinaia di metri dall’altro smottamento che ha travolto la casa delle due donne. In via Monte Gazzo una enorme massa di sassi e fango ha completamente travolto una villetta dentro la quale, presumibilmente, si trovavano una coppia di anziani coniugi. I due risultano ancora dispersi. Intanto, con le prime luci dell’alba l’acqua lentamente defluisce dal centro storico di Chiavari. Il temporale si sposta verso Ponente e arriva a Genova dove il torrente Nervi sale a livello di guardia.

Dopo le piogge intense sul bacino del fiume Taro, in previsione di significativi innalzamenti dei suoi livelli, la Protezione civile dell’Emilia-Romagna ha attivato alle 5 la fase di allarme per piena, per il comune di Parma e, nella provincia, Collecchio, Fontanellato, Fontevivo, Fornovo, Medesano, Noceto, Roccabianca, S.Secondo, Sissa e Trecasali. Sono possibili allagamenti di aree golenali e limitrofe, con potenziale interessamento di case, cantieri e attività.

E’ ancora allerta maltempo sul Piemonte, con moderata criticità in provincia di Alessandria per il rischio di piene improvvise, locali dissesti e situazioni alluvionali. Scuole ancora chiuse a Gavi e Stazzano, nell’Alessandrino, sono segnalati disagi alla circolazione anche in provincia di Verbania, dove per il rischio frane è chiusa la provinciale in valle Strona, tra Canova e Prelo. In aumento il livello dei fiumi, anche se al di sotto della soglia di attenzione.

fonte ansa.it

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette