Published On: Mer, Nov 5th, 2014

OPERAZIONE TFR: INVECE DI TASSARE I GRANDI PATRIMONI IL GOVERNO COLPISCE I RISPARMI DEI LAVORATORI‏

Share This

Taking money in an envelope

Nelle intenzioni del Governo, l’operazione volontaria di trasferire il TFR in busta paga avrebbe il compito di rilanciare i consumi. La verità è che l’unico vincitore di questa operazione – se passerà in Parlamento così come scritto nella bozza della Legge di Stabilità – sarà l’Erario, che incasserà 2,2 miliardi in più, di cui 480 milioni dall’innalzamento dell’aliquota di tassazione per i Fondi pensione (340 milioni) e dall’incremento della tassazione della rivalutazione del TFR (140 milioni).
A parma, solo nel settore privato, sono circa 23.000 i lavoratori che hanno una forma di previdenza integrativa e quasi 50.000 coloro che hanno il Tfr in azienda.
Anche se il lavoratore non deciderà di versare il TFR in busta paga lo Stato aumenterà la tassazione sulla rivalutazione del TFR sia che rimanga in Azienda, sia che venga trasferito a una forma di Previdenza Integrativa. In ogni caso, con la Legge di Stabilità, si avrà comunque una tassazione sfavorevole rispetto all’alternativa di lasciarlo accantonato in Azienda o in un Fondo Pensione.

TFR NEI FONDI PENSIONE
Nei Fondi Pensione inoltre il prelievo avverrà applicando la “retroattività della tassazione” (dal 1° gennaio 2014 sarà elevata dall’ 11,50% al 20% in spregio allo Statuto del Contribuente che la vieta). Su un risparmio ipotetico versato in un Fondo

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette