Social media buttons

Se c’è una attività che il “governo” Pizzarotti ha sempre amato – sin dal primo giorno della sua elezione – è sempre stato quello dei social network. Poche parole, qualche immagine, tanti commenti, così da scatenare “risse mediatiche” tra adepti grillini e cittadini/consiglieri della minoranza.

In ultimo, ricorderete tutti la storia dei fax non visti e degli aggiornamenti Twitter sull’ultima piena del Baganza.

Se, a ragion veduta, una digitalizzazione dell’informazione istituzionale è prioritaria in ogni ente locale nazionale, la Giunta parmigiana ha fatto di più: ufficio stampa migliorato, efficiente servizio di rassegna quotidiana e per finre un accordo con canali esterni, nella fattispecie l’associazione culturale Hydra che sta mettendo le mani sulla comunicazione comunale con il nuovo progetto “Community #Parma”. Secondo Repubblica locale l’obiettivo di Pizzarotti sarebbe quello di “migliorare il dialogo con i cittadini e incentivarne la partecipazione”,”accreditamento strategico dell’ente sul web al fine di aumentare la portata della propria comunicazione” e “gestire in maniera rapida ed efficace allerte e avvisi di eventuali stati di crisi”.

I soldi spesi? 20 mila euro più iva per 11 mesi all’associazione nata circa un anno fa e formata da alcuni giornalisti locali che hanno già collaborato con il Comune (incontro con il parlamentare Di Maio, Corrado Formigli e Antonio Padellaro), promosso eventi e iniziative culturali/benefiche, alla guida del neonato Parmateneo, settimanale web di stampo universitario. Di cosa si occuperanno? “target di stakeholders, web reputation e feedback, monitoring, sentiment, opinion leadership, social policy, best practice Facebook”. Tutte cose importantissime, certo, un fiume di parole – sconosciute ai più -, ma che per chi guida la città hanno un valore altissimo. Forse più alto delle piene dei fiumi.

(Diego Remaggi)

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: