foto_

In un dibattito nato sui social network riguardante le fermate dell’Alta Velocità tra Parma e Piacenza in occasione di Expo, il capogruppo in Consiglio Comunale Andrea Capelli ha pubblicato una foto dalla scritta esplicita: “Parma m…a”. Il sindaco: “Una frase indecente da parte di un’istituzione, chieda scusa ai parmigiani”.

Non ci sta il sindaco Pizzarotti all’offesa rivolta a Parma da parte del capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Comunale di Reggio Emilia. Tutto nasce da un dibattito sui social network nella pagina dell’assessore di Reggio Mirko Tutino, il tema è l’Alta Velocità, su cui Parma e Piacenza in occasione di Expo 2015 hanno posto la loro attenzione e avanzato una proposta: “I treni fermino anche da noi”. Sul social network Tutino mostra la sua perplessità, e il dibattito che ne nasce è comunque di natura costruttiva. Ma tra i commenti è esplicito quello del consigliere Andrea Capelli, che pubblica una foto di un cumulo di neve su cui campeggia la scritta in rosso “Parma m…a”.“Esempio pessimo e volgare da parte di un’istituzione – fa sapere Pizzarotti -. Anche se il commento è relativo ad un dibattito interno ai social network, ci vuole comunque rispetto sia per i propri elettori che per Parma e i parmigiani. La responsabilità delle istituzioni passa anche dalle parole che si utilizzano. Il capogruppo chieda scusa a Parma e ai parmigiani per la sua volgare uscita”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: