Published On: Mar, Feb 17th, 2015

Ritornano le limitazione al traffico

Share This
Tags

1169481-blocco

Tornano le limitazioni al traffico del giovedì con le modifiche previste dalla nuova ordinanza. La novità è che potranno circolare anche le auto a benzina Euro 4, accanto alle auto a benzina e diesel Euro 5, già in deroga nella precedenti ordinanze.
La limitazione al traffico di giovedì 19 febbraio, dalle 8.30 alle 18.30, sarà attiva nell’area entro i viali di circonvallazione, che resteranno liberamente transitabili (area compresa fra ponte Italia, Barriera Repubblica, ponte delle Nazioni e Barriera Santa Croce). Sarà consentito usufruire dei parcheggi Toschi e Goito, percorrendo rispettivamente Via IV Novembre, Viale Toschi e Viale Berenini, e dall’altro lato Via Camillo Rondani e Borgo Salnitrara.
Questa limitazione al traffico rientra nell’accordo regionale sulla qualità dell’aria, sottoscritto dal Comune di Parma e dagli altri Comuni della Regione, e sarà operativa anche tutti i prossimi giovedì, fino al 31 marzo 2015, e nella giornata di domenica 1 marzo, con ampliamento dell’area fino all’anello delle tangenziali.
A queste limitazioni programmate si è aggiunta, in via sperimentale, fino al 31 marzo 2015, l’applicazione di ulteriori limitazioni al traffico emergenziali che saranno attivate, sempre dalle 8.30 alle 18.30, ma questa volta sempre fino all’anello delle tangenziali, al verificarsi di n. 4 giorni continuativi di superamento del valore limite giornaliero del PM10 e rimarranno in essere fino al rientro nel valore limite
In deroga alle limitazioni del giovedì, ed alle eventuali ulteriori limitazioni emergenziali che potranno verificarsi fino al 31/03/2015, possono comunque circolare:
–        gli autoveicoli alimentati a benzina omologati Euro 4 e superiori e gli autoveicoli con alimentazione diesel omologati almeno Euro 5;
–         gliautoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida e gas metano o GPL;
–         gli autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car pooling) ele auto condivise (car sharing);
nonché gli autoveicoli condotti da persone con più di 70 anni, i taxi ed i mezzi di emergenza, gli autoveicoli diretti agli alberghi, i veicoli di persone che svolgono attività di tipo sanitario, i mezzi che trasportano prodotti deperibili, i mezzi con a bordo portatori di handicap, veicoli per il trasporto dei bambini per gli asili nido, le scuole materne, le scuole elementari, mezz’ora prima e mezz’ora dopo l’orario di ingresso e di uscita, e tutti gli altri veicoli espressamente indicati nell’ordinanza pubblicata integralmente sul sito del Comune.
Sanzioni – In caso d’inosservanza delle disposizioni dei provvedimenti è prevista la sanzione amministrativa di 163 euro, con la possibilità di beneficiare di una riduzione della multa pari al 30% pagandola entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette