Published On: Lun, Feb 16th, 2015

Roma Parma 0-0, tifosi contestano squadra. Florenzi: “Fischi questa volta meritati”

Share This
Tags

Soccer: Serie A; Cagliari-Roma

Una bordata di fischi e cori di scherno e rabbia ha investito i giocatori della Roma alla conclusione della partita pareggiata 0-0 con il Parma ultimo in classifica. La Roma non vince all’Olimpico dallo scorso novembre e la mancata vittoria sul fanalino di coda ha fatto infuriare i tifosi, sia delle curve che della tribuna.

Florenzi: “Fischi meritati”– “Oggi i fischi erano un po’ più meritati di altre volte. Siamo sotto ritmo, non incutiamo più il timore che incutevamo lo scorso anno, quando tutte le squadre venivano all’Olimpico con la paura di perdere”. Alessandro Florenzi è sincero nell’analizzare lo 0-0 casalingo con il Parma. Ci sono due Roma, una con Totti ed una senza, più prevedibile? “Forse abbiamo due modi diversi di giocare, davanti più fantasia con Francesco – risponde a Sky – con Doumbia c’è più velocità. Per lui oggi non era facile, all’esordio con compagni nuovi. Ma torneremo ad essere quella macchina perfetta che eravamo fino a qualche tempo fa”. Florenzi è il jolly della squadra, in cui è in grado di coprire più ruoli. Un duttilità che può essere un’arma a doppio taglio. “Sinceramente non so bene quale è il mio ruolo, sono un po’ confuso – dice il centrocampista tra il serio ed il faceto – Io penso solo a giocare. Chiedere consiglio a nonna? Lo farò…” risponde sorridendo. “Essere il primo ‘tappabuchi’ ha i suoi pro ed i suoi contro. Io me li prendo tutti” conclude.

Garcia: “Normale delusione dei tifosi”– La Roma si è dimostrata impotente contro l’ultima in classifica, ma l’allenatore giallorosso, Rudi Garcia, pur ammettendo di “non avere alibi”, vede solo due difetti nella prestazione dei suoi: un primo tempo “dal ritmo troppo lento” e l’imprecisione al tiro. “Il nostro problema è stato il primo: troppo lento. Un ritmo e possesso palla troppo lenti, che ci hanno impedito di vincere all’Olimpico come non riusciamo a fare da molto – ha detto l’allenatore francese -. Ora dobbiamo concentrarci sul futuro. Non abbiamo alibi, neanche le tante assenze. Con questa squadra era possibile e normale vincere la partita”. “Ora – ha proseguito Garcia – guardiano avanti per noi e i nostri tifosi. Però le occasioni per vincere le abbiamo avute. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, abbiamo tirato 20 volte e solo quattro nello specchio. Se non inquadri la porta è difficile segnare e vincere”. L’allenatore della Roma dice di aver confidato anche nell’entusiasmo” di Gervinho e Doumbia, schierati in campo dall’inizio: “Confidavo che il loro entusiasmo per aver vinto la Coppa d’Africa potesse essere un bene per la squadra – ha spiegato – sapevo che per loro sarebbe stato difficile giocare 90 minuti. Poi non ho potuto sostituirli entrambi. I fischi? Normale che il pubblico sia deluso, dopo uno 0-0 con gli ultimi in classifica”.

Il pari all’Olimpico è una flebile luce nel buio tunnel del Parma, ma Roberto Donadoni da’ atto ai suoi di “fare sempre il loro dovere”, nonostante tutto. “Sembra quasi che nella altre partite non abbiamo fatto come oggi – ha detto rispondendo agli elogi per la prestazione – sarebbe una bugia. Questi ragazzi faranno sempre il loro dovere, abbiamo il dovere di provarci finchè la matematica non ci condanna. Chi falsa il campionato non è chi sta in campo, ma chi sta fuori a parlare. E’ mortificante sentirsi dire certe cose”. “I giocatori continuano a sudare e a sacrificarsi dimostrando di essere un gruppo coeso. Sono contento per la squadra prima tutto, vedremo cosa ci riserverà il futuro. Quando ci saremo tutti, avremo ancora più chance, come abbiamo lottato oggi contro una grande squadra, con volontà e determinazione. I ragazzi – ha concluso il tecnico lombardo – meritano il risultato, continuiamo così”.

 fonte ansa

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette