Published On: Gio, Mar 5th, 2015

‘Cambia, todo cambia’: omaggio a Mercedes Sosa, ‘la cantora’

Share This
Tags

Mercedes Sosa - loc

Sabato 7 marzo al Teatro Crystal di Collecchio (PR): concerto-spettacolo ad ingresso libero

Un’iniziativa davvero speciale, dedicata alle donne collecchiesi e non solo, fortemente voluta dall’assessorato alle Pari Opportunità in occasione della festa della donna di quest’anno: l’imperdibile concerto-spettacolo ‘Cambia, todo cambia. Omaggio a Mercedes Sosa, la cantora’, in programma per sabato 7 marzo alle 21 al teatro Crystal di Collecchio con ingresso libero.

Frutto della collaborazione degli artisti Paola Lorenzi e Pedro Mena Peraza, lo spettacolo mette in scena non solo l’arte ma l’anima stessa di una delle più grandi interpreti della musica sudamericana, scomparsa nel 2009, narrando la biografia pubblica e privata di questa straordinaria artista, icona della libertà e simbolo del Sud America.

<Il racconto del destino di Mercedes Sosa> spiega l’Assessore alla Pari Opportunità di Collecchio Elisa Amadasi <è affidato a tre voci narranti e ad una danzatrice, accompagnate da immagini suggestive, e si lega in una partitura ininterrotta ad undici tra le canzoni più significative del suo repertorio, espressione della forza indomita che Mercedes ha  contrapposto per tutta la vita al dramma dell’esilio ed alle persecuzioni.>
<La scelta di proporre questo evento, che coniuga le arti e l’impegno sociale traducendole in un’occasione di piacere, facendolo coincidere con la festa della donna non è affatto casuale:>
sottolinea l’Amadasi <divertimento, coscienza civile e condivisione segnano volutamente una giornata dedicata a celebrare le donne oggi, nel riconoscimento dei loro molteplici ruoli>.

Con l’instaurazione della dittatura militare argentina degli anni settanta, la musica popolare e di denuncia di Mercedes inizia ad essere invisa ai militari, rendendola prima vittima della censura fino a portarla in carcere.
Costretta all’esilio e lontana da casa Mercedes dedica molti brani alla sua patria e alla speranza di cambiamento e di pace e democrazia per gli argentini, come il brano ‘Todo cambia’ che intitola la serata collecchiese.
Il ritorno in Argentina, alla vigilia della caduta del regime, è segnato da ben tredici esibizioni al Teatro dell’Opera, quando tutti i concerti nell’occasione aprirono con il brano ‘Todavía cantamos’, un inno alla resistenza e alla speranza.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette