Published On: Ven, Mar 27th, 2015

Figc: Mai più casi Parma. Varato piano pluriennale per l’iscrizione alla Serie A

Share This
Tags

C_29_articolo_1062064_upiImgPrincipaleOriz

Mai più altri casi Parma: ilconsiglio Figc ha approvato all’unanimità le nuove norme per l’acquisizione di almeno il 10% dei club professionistici e riguardano tutti i soggetti che devono soddisfare requisiti di onorabilità e di solidità finanziaria. Varato un piano pluriennale per l’iscrizione alla Serie A. Obiettivo: arrivare a un pareggio del bilancio nella stagione 2018-19 e niente debiti entro il 2015-16.

Per quanto riguarda l’onorabilità si parla di reati puniti con pena edittale massima superiore ai 5 anni, per i reati di cui alla legge 401/1989 e alla legge 376/2000, per quelli di truffa e appropriazione indebita e opportuna verifica antimafia previo accordo di collaborazione tra Federazione e ministero dell’Interno. Sulla solidità economica, ci deve essere la garanzia di una banca di primaria importanza, nazionale o estera, che “attesti la solvibilità e la liceità della provenienza delle risorse finanziare”.

Piano pluriennale nell’ambito delle licenze nazionali per l’iscrizione alla Serie A che punta ad arrivare a un pareggio di bilancio nella stagione 2018-19. Il consiglio Figc ha introdotto all’unanimità la norma in base alla quale entro la stagione 2015-16 i club dovranno pagare i debiti verso le società estere per il trasferimento dei calciatori, gli emolumenti ad altri dipendenti, pagamento altri compensi dovuti ai tesserati. Vengono introdotti tre indicatori di controllo dell’equilibrio finanziario ed economico delle società: uno sulla liquidità che misurerà il grado di equilibrio finanziario a breve termine (capacità dei club di far fronte agli impegni finanziari entro 12 mesi); uno sull’indebitamento; uno sul costo del lavoro allargato. Le società che non rispondono ai requisiti nel 2015-’16 saranno obbligate a presentare un piano di riequilibrio; nel 2016-2017 subiranno il blocco della campagna trasferimenti a meno che non si produca un saldo positivo finanziario ed economico; il rispetto di tali requisiti dal 2017-’18 sarà valido per l’ammissione al campionato.

TAVECCHIO: “E’ UN CONSIGLIO STORICO”

“La filosofia è curare il malato senza farlo morire”, ha detto il presidente Figc Carlo Tavecchio a proposito del piano pluriennale per la concessione delle licenze nazionali per l’iscrizione al campionato di Serie A. “E’ un consiglio storico. La Figc con uno sforzo notevole ha preparato un impianto che riguarda soprattutto un concetto di liquidità. Con questo monitoraggio andremo a conoscere anche le situazioni interne alle singole società. Ora lo sforzo massimo sarà per la riforma dei campionati che è la madre di tutte le battaglie. Quello fatto oggi è il padre. Per fare i campionati ci vuole la madre ma anche il padre che dia le regole”.

fonte sportmediaset

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette