Published On: Mer, Mar 11th, 2015

Settecento: due secoli in uno

Share This
Tags

concerto carmine 1

Concerto dell’Ensemble Accademia del Carmine diretto dal M. Petr Zejfart

1764. Durante le prove della sua ultima tragédie lyrique, Les Boréades, muore a Parigi Jean Philippe Rameau. Nello stesso anno, il piccolo Mozart scrive a Londra la sua prima sinfonia. La doppia anima del Settecento – barocco in principio, classico in fine – sembra scegliere questa data come simbolico meridiano tra due stili. È proprio a questo periodo che è dedicato il concerto “Settecento: due secoli in uno”, che si terrà nell’Auditorium del Carmine sabato 14 marzo, ore 20.30, con l’Ensemble Accademia del Carmine diretto dal maestro Petr Zejfart. Il concerto, che fa parte delle manifestazioni accademiche 2014-2015 del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, è a ingresso libero.

In quest’occasione si potrà ascoltare quello che è l’esito di un laboratorio di prassi esecutiva dedicato alla musica antica, tenuto per gli allievi dell’Istituto di alta formazione musicale dal prof. Petr Zejfart, docente di musica d’insieme del Conservatorio. L’Ensemble Accademia del Carmine è nato infatti in seno al Conservatorio di Parma nel 1997, proprio nell’ambito della classe di musica d’insieme del prof. Zejfart. Una delle principali finalità di tale progetto, è quella di fornire agli allievi la conoscenza di nuovi orizzonti interpretativi, basati su esperienze ormai consolidate. La ricerca delle sonorità e del gusto dell’epoca attraverso l’uso di strumenti moderni è la particolarità di questo gruppo, che affonda le proprie radici nell’esperienza musicale del proprio maestro concertatore e direttore. L’ensemble ha già al suo attivo numerose esecuzioni pubbliche di rilievo.

Durante il concerto verranno eseguiti l’anthem per cinque voci e organo Remember Not, Lord, Our Offences di Henry Purcell; la Suite orchestrale dal Pastorale héroϊque Acanthe et Céphise di Jean Philippe Rameau; il Concerto Brandemburghese n.3, BWV 1048 di Johann Sebastian Bach; infine  il Motetto Exsultate, jubilate K.156/158a e la Sinfonia n. 39 K.543 di Wolfgang Amadeus Mozart.

L’ingresso è libero e gratuito.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette