Published On: Mar, Mar 10th, 2015

Ubik: “La pizza per autodidatti”

Share This
Tags

887344_10204775418497147_6132163063753564355_o

venerdì 13 marzo alle ore 18:30 la Libreria Ubik di Parma avrà il piacere di ospitare la gustosa presentazione di “La pizza per autodidatti” di Cristiano Cavina. Il libro, edito da Marcos y Marcos, lega la bellezza del racconto a consigli pratici offerti da un pizzaiolo con vent’anni di esperienza alle spalle. Una delle eccellenze alimentari italiane più conosciute al mondo viene dunque descritta, grazie ad una scrittura mai semplicemente manualistica, come qualcosa che va oltre un impasto, fino ad assomigliare ad una metafora. Perché, come spiega Cavina, “fare la pizza è come amare qualcuno. Deve venire facile”. L’incontro sarà condotto dalla giornalista Chiara Cabassi.

SUL LIBRO: Non l’ha scelto lui, il mestiere del pizzaiolo. È stato un matrimonio combinato e all’inizio eran dolori: gli venivano le pizze con gli spigoli e niente discoteca il sabato sera. Dopo vent’anni, con un forno e una pallina di impasto può fare quello che vuole, anche bendato. Sforna pizze buone e leggere come uno sbuffo di farina. Con quattro o cinque foglie di tarassaco e altrettante fette di pancetta. Con santoreggia e salame piccante, topinambur e salsiccia, squac…querone e rosmarino. Alla Pizzeria Il Farro di Casola Valsenio, Cristiano è il ‘pizzaiolo quando c’è’. I giorni che non scarica la legna, magari va a Roma per lo Strega, o incontra Doris Lessing davanti a un buffet. Questo libro è come la sua vita, unisce mondi che sembrano lontani, tra consigli preziosi sulla pizza e racconti esaltanti. Ha il calore del suo sangue romagnolo, lo slancio delle sue avventure senza rete. Ha il gusto del lavoro ben fatto. E fa venire l’acquolina in bocca.
Per chi ama la pizza e chi la vuol fare.

SULL’AUTORE: Cristiano Cavina nasce a Casola Valsenio nel maggio del 1974 e c’è ancora dentro fino ai capelli: Made in Casola è il marchio in calce ai suoi romanzi e alle sue mail. Si nutre di storie fin da piccolo, ascoltando i racconti dei vecchi al bar; quando poi scopre i libri, la sua strada è tracciata. Scrive di cose che conosce bene: la sua infanzia in “Alla grande” (premio Tondelli) e “Un’ultima stagione da esordienti”; l’epopea di Nonna Cristina in “Nel paese di Tolintesàc”; la sua storia di figlio senza padre e di padre fuori dagli schemi nei “Frutti dimenticati” (premio Castiglioncello, premio Vigevano, premio Serantini, Selezione premio Strega); il lavoro nell’immensa cava di gesso alle porte di Casola Valsenio in “Scavare una buca”; i suoi anni  di scuola superiore in “Inutile Tentare Imprigionare Sogni”.

Ubik, sia luce per te la lettura.

Libreria Ubik Parma, Via Oberdan 4/C
Tel: 0521/508699
Mail: parma@ubiklibri.it
Seguici sulla nostra pagina Facebook e su Twitter.
Sito: www.ubiklibri.it <http://www.ubiklibri.it/

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette