Published On: Mer, Apr 15th, 2015

Cucina e design

Share This
Tags

156-Cucina-Design-Su-Misura-Lecce

Il mondo del food non riguarda mai solo il cibo. In questa rubrica parliamo infatti spesso di diete, di psicologia, di storia, di tecnologia…e anche di arredamento. È infatti importantissimo, perché ogni ricetta riesca al meglio, lavorare in un ambiente in cui tutto è comfort, ma anche piacevole alla vista.

Quanto a quest’ultimo aspetto…bè, i gusti sono gusti. C’è chi preferisce uno stile più country (usando materiali come vimini, legno, sughero, ferro battuto e preferendo tonalità tartan e colori accesi) e chi invece non rinuncia a porcellana e ceramica antiche.

Su ciò che bisogna avere per cucinare al meglio il sito Casa & Design si è fatto aiutare dagli chef e ha fornito un decalogo di ciò che è indispensabile. Innanzitutto gli elettrodomestici multifunzione, che lavorano molto bene e fanno risparmiare tempo, e poi cappe potenti (per togliere i cattivi odori con la massima rapidità), un tavolo su cui impiattare (situato tra i fuochi e la zona lavaggio), luce soffusa (basilare posizionarla sui fuochi e sul piano lavoro, ma sono d’effetto pure i led sotto i pensili), i fornelli ben distanziati l’uno dall’altro, la scelta di materiali resistenti agli urti, prese elettriche disposte a portata di mano, almeno un paio di strumenti innovativi (tipo l’abbattitore di temperatura – che dà sicurezza sul consumo di carni crude -, il forno a vapore – che esalta le proprietà organolettiche -, il sottovuoto – che aiuta la conservazione – o i piani a induzione – che mantengono il giusto grado di calore a lungo) e lo schienale attrezzato (con attacchi per gas e acqua, retroilluminato); infine, cestoni ampi per sistemare piatti e posate.

Certo, se poi siete dei perfezionisti e volete un design uguale uguale a quello della casa privata degli chef, sappiate che Davide Oldani possiede una cappa lunghissima che parte dalla zona fuochi e arriva a quella del lavaggio, mentre Carlo Cracco lavora con forno a vapore, sottovuoto e induzione. Capisco che sono oggetti costosi, ma tutto sta nel quanto spesso cucinate e a che livelli.

Io sono sempre e comunque per la via di mezzo…se non potete permettervi certa attrezzatura, comprate i coltelli migliori in circolazione, un buon robot da cucina multifunzione e soprattutto lavorate nel pulito. Spesso basta poco per far felici i commensali…

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette