Published On: Lun, Apr 13th, 2015

RUGBY: HBS, VITTORIA COL BONUS E TANTI FESTEGGIAMENTI

Share This
Tags

image.ashx

Serviva vincere col bonus. Missione compiuta. L’HBS di Michele Mordacci batte il Brescia col risultato di 36 a 8 e vola più che mai in solitaria al primo posto. Un filotto di vittorie impressionante valorizzato quest’oggi da una prestazione con qualche ombra (volendo essere pignoli), ma che ha un fascino particolare: la prima squadra del Colorno è tornata a giocare sul manto erboso del “Maini” e l’affetto della tribuna di casa è stato il sedicesimo uomo in campo. Si parte con il vantaggio su piazzato di Cavalleri al 6’ a cui risponde Ceresini con una serie di quattro piazzati dall’ 8’ al 27’. Al 33’, in seguito ad una pregevole azione al largo, l’ovale arriva tra le mani di Lauri che, da esperto trequarti ala, schiaccia oltre la linea. Ceresini trasforma. Quando entrambe le formazioni sono già dell’idea di fare la pausa, Michele Corso squarcia in due la retroguardia lombarda con una falcata tanto elegante quanto efficace e il primo tempo si conclude 24 a 3. La ripresa stenta a decollare, troppi i falli in mischia ordinata da parte dei padroni di casa, ma i lombardi non ne approfittano. Clamorosa la meta di Pola al 17’; non tanto per la bella corsa della seconda linea che sigla vicino alla bandiera, ma per il fatto che l’avanzamento territoriale del Brescia, intorno al 12’, avverrebbe in sedici contro quattordici (Silva è fuori per un giallo, e un giocatore avversario tarda clamorosamente l’uscita dal campo). Tutto da verificare, ci si può sbagliare (forse), materia per gli addetti ai lavori. È il pack bresciano a tenere a galla i ragazzi di Pisati che, mai domi, si affacciano più volte sui 22 colornesi, senza portare a casa ulteriori punti. Al 33’ sale in cattedra Claudio Borsi che compie uno scatto da stropicciarsi gli occhi e offre con un delicato off load l’ovale a Baruffaldi che non fa complimenti e segna la meta. “Va bene così, anche senza bonus”, dice qualcuno in tribuna a tempo quasi scaduto, accontentandosi. Però non aveva fatto i conti con Federico Silva che strappa di mano il pallone a un avversario sotto i propri pali, il riciclo per Terzi è da manuale così come la corsa della scoppiettante ala che offre a Ceresini la possibilità di arrotondare lo score personale: meta e trasformazione. Ecco il bonus. Finisce 36 a 8. Domenica di va a Padova contro il Vlasugana.
HBS Colorno 36

Junior Rugby Brescia 8

 

Primo Tempo (24-3)

Marcatori. Pt: 6’ cp Cavalleri, 8’ cp Ceresini, 12’cp Ceresini, 16’ cp Ceresini, 27’cp Ceresini, 33’m Lauri tr Ceresini, 46’ m Corso. St: 17’m Pola, 33’m Baruffaldi, 39’m Ceresini tr Ceresini

HBS Colorno: Magri (pt 29’ Terzi), Lauri, F. Silva, Pace (1’ st Torrelli), Corso, Ceresini, Bronzini (st 32’ Barbieri), Rollo (st 27’ Tua), Modoni ( st 29’ Armantini), Scalvi, Benchea, Borsi, Lanfredi (st 21’ Tripodi), Sanfelici (st 21’ M. Silva), Goegan (st 32’ Baruffaldi).

All: Mordacci

Junior Rugby Brescia: Miranda, Lepre (st 13’ Mangano), L. Secchi Villa, Volpardi, G. Secchi Villa, Squizzato, Cavalleri, Jacotti, Radici (st 17’ Tilola), Reboldi, Pola, Franzoni (8’st Baruffi), Saviello (pt 42’ Fierro), Romano (pt 42’ Azzini), Cherubini (st 29’ Armantini).

All: Pisati

Arbitro: Muscio (Prato)

Assistenti: Tavelli (Piacenza), Mezzetti (Noceto)

Man of the match: Claudio Borsi

Ammoniti: Miranda 20’pt, Sanfelici 41’pt, M. Silva 6’st (entrato temporaneamente)

Note: giornata temperata con temperature intorno ai 17 gradi. Terreno in buone condizioni. Spettatori 600 circa. Il match si gioca in seguito al IV Torneo Farnese “Memorial Paolo Quintavalla”, quinta e penultima tappa del Super Challenge Under 14.

 

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette