Published On: Gio, Apr 9th, 2015

Serie A: il Parma torna a vincere, 1-0 all’Udinese

Share This
Tags

C_29_articolo_1062962_upiImgPrincipaleOriz

Il Parma è vivo: dopo il pari di San Siro con l’Inter la squadra di Donadoni torna alla vittoria dopo oltre tre mesi battendo 1-0 l‘Udinese al Tardini nel recupero della 24a giornata di Serie A. La firma è quella del portogheseVarela, al primo gol in Italia: decide un suo tiro-cross al 70′. Ottima prova dei ducali, bravi a mettere in difficoltà la banda di Stramaccioni per tutto il match. Pazza idea: la salvezza dista tredici lunghezze…

LA PARTITA

Donadoni rilancia Lodi dopo le polemiche di inizio settimana, schierando Ghezzal e Varela a supporto di Coda in avanti. Stramaccioni affianca Aguirre a Di Natale, mentre in difesa ecco Wague con Danilo e Bubnjic. L’avvio è lento e per il primo squillo bisogna attendere il quarto d’ora: conclusione a botta sicura di Coda che costringe Karnezis al grande intervento, deviando in corner. I ducali ci provano, mettendo in mostra buoni spunti: Varela innesca Coda, sponda per Nocerino e palla sul fondo. I friulani, comunque sottotono si fanno vedere alla mezz’ora, centrando il palo con Bubnjic: Wague anticipa Mirante, quindi il centrale croato spara sul legno, Aguirre sulla respinta non trova il varco giusto. C’è ancora spazio per un colpo di testa di Coda e una concusione di Varela, ma il punteggio non si sblocca: si va al riposo sullo 0-0.

La ripresa si apre con Allan e Thereau al posto di Bubnjic e Aguirre. Stramaccioni prova a dare la scossa ma il copione inizialmente non cambia: le occasioni migliori sono per il Parma. Una grande punizione mancina di Lodi trova la super-deviazione di Karnezis, quindi sullo sviluppo dell’azione Nocerino spreca tutto da ottima posizione. I ragazzi di Donadoni sono vivi, giocano con orgoglio duellando a viso aperto con i friulani. Solo Widmer prova a farsi vedere, con qualche incursione sulla destra, ma è troppo poco. Al 70′ l’episodio chiave: Varela, defilato sulla sinistra, lascia partire un tiro-cross che beffa Karnezis e si insacca per l’1-0. La reazione friulana è inconsistente, anzi: Lodi pesca Belfodil che per poco non spezza il suo infinito digiuno del gol. L’ingresso di Geijo nel finale non sposta gli equilibri: Mirante compie un paio di buone uscite ma i padroni di casa non rischiano mai. Al triplice fischio arriva dunque la quarta vittoria in campionato per il Parma: se arriverà la retrocessione sarà comunque a testa alta. Furioso Stramaccioni a fine gara con i suoi: “Sono molto arrabbiato e la squadra andrà in ritiro sino alla gara con il Palermo. Noi vogliamo far bene e dobbiamo subito girare pagina”.

LE PAGELLE

Varela 7 – E’ l’uomo che decide il match: d’accordo, il gol è fortunato, ma gioca tutta la gara con grande verve, dimostrandosi il più pimpante dei suoi e sempre pronto anche a chiudere in fase difensiva.

Di Natale 5,5 – Nel primo tempo retrocede nel tentativo di ricevere palloni giocabili: la situazione migliora leggermente con l’ingresso di Allan, ma fatica troppo a dialogare con i compagni. E ogni tanto si arrabbia, giustamente.

Karnezis 6,5 – Se il Parma fa solo un gol è merito suo: si supera su Coda, Lodi e Belfodil. Capitola solo su quel beffardo tiro-cross di Varela. In ogni caso è la solita certezza.

Lodi 6,5 – Dopo un avvio di settimana con polemica, Donadoni gli offre un’opportunità: lui risponde presente, mettendo in mostra le solite ottime geometrie e tanta voglia di farsi vedere. Un super-Karnezis gli nega il gol.

IL TABELLINO

PARMA-UDINESE 1-0
Parma (4-3-2-1): Mirante 6; Cassani 6, Costa 6 (4′ st Mendes 6), Feddal 6, Santacroce 6; Lodi 6,5, Mauri 6 (30′ st Gobbi 6), Nocerino 6; Coda 6 (22′ st Belfodil 6), Ghezzal 6,5; Varela 7. A disp.: Bajza, Iacobucci, Esposito, Prestia, Broh Tonye, Jorquera, Taider, Haraslin, Palladino. All.: Donadoni 7.
Udinese (3-4-2-1): Karnezis 6,5; Bubnjic 5,5 (1′ st Allan 6), Danilo 6, Pasquale 5,5; Wague 5,5, Widmer 6,5, Badu 5,5, Fernandes 6 (32′ st Geijo sv); Guilherme 5, Aguirre 5 (2′ st Thereau 5,5); Di Natale 5,5. A disp.: Meret, Scuffet, Coppolaro, Gabriel Silva, Hallberg, Perica. All.: Stramaccioni 5,5.
Arbitro: Cervellera
Marcatori: 25′ st Varela
Ammoniti: Wague (U), Mauri, Varela (P)

fonte sportmediaset

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette