esultanzaJMauri_thumb400x275

Al Tardini finisce 2-2: emiliani avanti con Nocerino e Varela, poi il bomber firma una doppietta e diventa il nuovo capocannoniere

Luca Toni non smette di stupire. L’attaccante del Verona, che martedì compirà 38 anni, firma una doppietta nel 2-2 in rimonta dell’Hellas sul campo del Parma e con 21 reti diventa il nuovo capocannoniere del campionato staccando Tevez e Icardi, entrambi fermi a quota 20. Agli emiliani di Donadoni non basta il doppio vantaggio maturato nei primi 36 minuti grazie ai gol diNocerino Varela. Anzi, nel finale Toni sfiora addirittura la tripletta.

LA PARTITA

Mandorlini opta per il 4-3-3 con Fernandinho preferito a Nico Lopez. Toni terminale offensivo alla caccia del titolo di capocannoniere. Nel Parma Cassani esterno di difesa e Palladino unica punta: Mendes accusa un problema nel riscaldamento, al suo posto c’è Lucarelli al centro della difesa. I ducali partono meglio e al 9′ Varela spreca l’occasione del vantaggio sull’assist di Nocerino. Al 17′ è l’ex centrocampista del Milan a mancare l’appuntamento del gol a tu per tu con Rafael: il vantaggio della squadra di Donadoni arriva quattro minuti più tardi quando Rafael respinge su Palladino ma il pallone è di Nocerino che dribbla Marquez e fa 1-0. Tachtsidis spreca un contropiede ma è il Parma a continuare a fare la partita: al 36′ Rafael si salva su Mauri, un minuto più tardi l’estremo difensore del Verona viene fulminato da un diagonale mancino di Varela che vale il raddoppio. Nel finale di frazione Toni di testa accorcia le distanze sul cross di Agostini: si va al riposo sul risultato di 2-1.La ripresa si apre con una chance clamorosa per Toni che sbaglia a tu per tu con Mirante. Una protesta per parte per presunti mancati rigori: il Verona cresce, il Parma soffre e al 61′ il neo entrato Nico Lopez calcia alto a giro dalla destra. Quattro minuti più tardi Mirante si supera ancora sull’attaccante. Lila spreca il contropiede del possibile 3-1. All’80’ il rigore arriva per un tocco di mano in area di Feddal: Toni trasforma dal dischetto superando Tevez e Icardi nella classifica dei marcatori e raggiungendo quota 21. Nel finale tornano in attacco i ducali ma finisce 2-2: il Parma saluta la Serie A con dignità all’ultima al Tardini.

LE PAGELLE E IL TABELLINO

Feddal 5 – Sui due gol di Toni ha le responsabilità e per tutta la durata del match soffre la fisicità dell’attaccante del Verona.

Nocerino 7 – Il migliore del Parma: in apertura fornisce l’assist per Varela che spreca incredibilmente, poi è freddo in occasione del gol. Anche nella ripresa un paio di ripartenze portano la sua firma.

Jorquera 6 – Nel primo tempo è padrone del centrocampo, nella ripresa soffre la spinta offensiva della squadra di Mandorlini e viene sostituito.

Marquez 5 – Va in tilt nella prima frazione, quando concede la rete di Nocerino e offre altre due opportunità ai padroni di casa.

Toni 7,5 – E’ il nuovo capocannoniere della Serie A: superati Icardi e Tevez. Abile sul primo gol a sfruttare il cross di Agostini, dal dischetto spiazza Mirante per la doppietta personale.

IL TABELLINO
PARMA-VERONA 2-2
Parma (4-5-1):
 Mirante 6,5; Cassani 5, Feddal 5, Gobbi 5,5, Lila 6,5; Lucarelli 6, Jorquera 6 (66′ Galloppa 5,5), Mauri 7, Nocerino 7 (76′ Ghezzal 5), Palladino 6 (89′ Esposito sv); Varela 6,5. A disp.: Bertozzi, Iacobucci, Mendes, Prestia, Broh Tonye, Lodi, Mariga, Coda, Haraslin. All.: Donadoni 6,5.
Verona (4-3-3): Rafael 5,5; Agostini 6,5, Marquez 5, Moras 6, Hallfredsson 6,5; Obbadi 5,5 (77′ Greco 6), Sala 5, Tachtsidis 5,5; Fernandinho 6 (57′ Nico Lopez 6,5), Jankovic 5,5 (70′ Saviola 5,5), Toni 7,5. A disp.: Benussi, Ferrari, Brivio, Marques, Rodriguez, Sorensen, Campanharo, Christodoulopoulos, Valoti. All.: Mandorlini 5,5.
Arbitro: Minelli
Marcatori: 21′ Nocerino (P), 36′ Varela (P), 42′, 80’ rig. Toni (V)
Ammoniti: Moras, Obbadi (V), Lila (P)

fonte sportmediaset

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: