cassano2

Antonio Cassano è indagato per evasione fiscale. La notizia è stata anticipato oggi dal quotidiano La Repubblica. Il sostituto procuratore Antonino Di Maio contesta al talento di Bari un’evasione di 3 milioni di euro sull’ingaggio percepito dal Real Madrid. In pratica, si legge nell’ articolo, per il pubblico ministero, Cassano sarebbe responsabile di una dichiarazione infedele ai danni dell’erario nel 2006.

«Se per il fuoriclasse barese -è scritto tra l’altro su Repubblica- l’evasione fiscale, per cui è indagato, rappresenta l’ennesima ‘cassanatà lo si scoprirà a breve. Per ora il sostituto procuratore Antonino Di Maio si appresta a chiudere le indagini nei confronti del talento, poi spetterà al gup decidere se spedire a processo Cassano».

«Cassano è comunque in ottima compagnia – è scritto ancora nell’articolo- Perchè altri celebri numeri dieci hanno avuto, come lui grane col fisco. Si va da Diego Armando Maradona a Lionel Messi per arrivare ad un altro »fantasista«, in questo caso delle due ruote, Valentino Rossi. E se il campione di Tavullia alla fine ha trovato un accordo col fisco italiano versando 35 milioni di euro, per la maxi evasione dal 2001 al 2006, Maradona ha invece deciso di dichiarare guerra a Equitalia. Tanto che il “Pibe de oro”v si è guadagnato il processo, con prima udienza fissata per il 19 luglio del 2016, per diffamazione. Maradona accusò l’allora numero uno della società incaricata della riscossione dei tributi, Attilio Befera, ‘di essere vittima di una strumentale persecuzionè».

fonte leggo.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: