parma-calcio-bandiera

La vicenda del fallimento Parma Calcio è ufficialmente arrivata al suo epilogo.
Con il passare dei mesi si sono susseguiti molti avvenimenti che possono aver indotto a distogliere l’attenzione sulla genesi del fallimento, che ha origini precise e responsabilità che speriamo vengano individuate con chiarezza.
Ciò che è successo dopo è stato effetto collaterale di un sistema in cui si sono rese evidenti alcune falle, che hanno forse permesso si arrivasse a situazioni drammaticamente surreali. Proprio a seguito della vicenda che ha coinvolto la nostra squadra, speriamo si arrivi a riforme che salvaguardino il mondo del calcio affinché un caso Parma non si ripeta più.
Occorre onestamente dare atto del grande impegno profuso da tutti, indistintamente, privati, enti, istituzioni, a cominciare dai curatori fallimentari per arrivare alle due cordate, che hanno investito risorse proprie nel mettere a punto un salvataggio della serie B che purtroppo si è rivelato una montagna troppo alta da scalare.
Il pensiero va soprattutto ai dipendenti della società e alle loro famiglie, ai fornitori, ai creditori, vittime incolpevoli ed esempio di quella dignità che ci ha permesso
 di vivere questi mesi nel rispetto di tutto il mondo sportivo. Un grande plauso in questo momento particolare va ai tifosi, che hanno dimostrato all’Italia intera di saper interpretare un calcio con valori positivi di cui tutti possiamo andare fieri.
Ora si apre una nuova pagina, che dobbiamo tutti impegnarci a scrivere
per riportare a Parma un calcio pulito, virtuoso, che sia patrimonio vero di un’intera comunità.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: