parma

L’italo-americano ha ufficializzato il passo indietro in mattinata. Ieri sera era già arrivata la rinuncia dell’altra cordata, quella guidata da Giuseppe Corrado. A questo punto, anche se il termine per la presentazione delle offerte scadrà alle 14, non ci sono più vie d’uscita

Il Parma è ad un passo dal fallimento. La notizia non è ancora ufficiale, perché il termine per la presentazione delle offerte ai curatori fallimentari scadrà alle 14, ma non sembrano esserci vie di scampo: la società gialloblù sarà costretta a ripartire dalla serie D. Dopo la rinuncia della società di Giuseppe Corrado, arrivata nella tarda serata di ieri, poco dopo le 10 di stamani è arrivato anche il passo indietro ufficiale della cordata guidata dall’ex campione di baseball americano Mike Piazza. I troppi debiti e le criticità emerse dallo studio delle carte hanno fatto fuggire, in pratica, tutti i possibili acquirenti.
IL COMUNICATO — “Con grande tristezza e rammarico devo comunicare l’abbandono della trattativa per l’acquisizione del Parma F.C – ha scritto Piazza in una nota ufficiale -. Comprendo e condivido l’amarezza dei tifosi del Parma per questa decisione. Assieme ai co-investitori nel progetto non abbiamo ritenuto sostenibili gli investimenti necessari per coprire le passività attuali e future di una squadra il cui avviamento è stato fortemente pregiudicato. Desidero ringraziare tutta la città di Parma per il sostegno ricevuto ed i miei colleghi Maurizio Franzone, Gibo Gerali, and Bill Holmberg: la loro esperienza ed il loro aiuto in questa vicenda sono stati inestimabili. Infine voglio ringraziare i curatori e tutti quanti hanno profuso, senza risparmio, tempo ed energie per cercare una soluzione positiva alla crisi del Parma”.
fonte gazzetta.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: