Ghiretti bordo vasca

La giovane nuotatrice della Nazionale di nuoto paralimpico saluta Glasgow con una medaglia pesante al collo.

Giulia Ghiretti è argento mondiale: sabato, nella rassegna iridata di Glasgow, in Scozia, la nuotatrice parmigiana ha toccato seconda nella finale dei 100m rana. Come se non bastasse, ha abbassato per ben due volte il record italiano: prima, durante la batteria della mattina, con un già clamoroso 1’58”52, poi in finale, quando ha fermato il tempo su 1’54”60, lasciando tutti a bocca aperta. Davanti a lei solo l’inarrivabile Sarah Louise Rung (1’44”83).

Con questo risultato la nuotatrice di Parma chiude i Mondiali con tre finali conquistate su tre gare disputate, nonché con due record italiani (50m farfalla e 100m rana). Una spedizione estremamente positiva, che ripaga di tutti gli sforzi fatti dall’atleta durante la stagione, tra nuoto e studio, visti gli impegni universitari alla facoltà di ingegneria biomedica al Politecnico di Milano. Ora un po’ di riposo, poi Giulia Ghiretti tornerà ad allenarsi, questa volta con la consapevolezza che le Paralimpiadi di Rio de Janeiro sono vicine e che in Brasile potrà recitare un ruolo da protagonista con le atlete migliori al mondo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: