++ Incendio vicino scalo Fiumicino, blocco tutti decolli ++

Un incendio ha interessato, a Fiumicino, una vasta zona di sterpaglie nella zona di Pesce Luna. L’area è vicina a via Coccia di Morto, l’arteria che corre parallela al perimetro dell’aeroporto. Si è levata una grossa colonna di fumo nero e bianco. “E’ stato spento l’incendio che si è sviluppato oggi intorno alle ore 13 e che ha interessato la gariga mediterranea e i pini domestici della pineta di Focene in via Coccia di Morto”, ha annunciato la Regione Lazio sottolineando che “proseguono ora le operazioni di bonifica e monitoraggio del territorio interessato dall’incendio con il concorso della Protezione Civile del Comune di Fiumicino che svolgerà un’attività di vigilanza nelle prossime ore notturne”.

Proseguono i ritardi nei voli ed i disagi all’aeroporto di Fiumicino, penalizzato dall’incendio che ha colpito le vicine zone di Pesce Luna e la pineta di Focene. Ci sono diffusi ritardi nelle partenze, accumulatisi via via, anche di due-tre ore (Catania, Milano, Bologna, Madrid, Palma de Mallorca, Reggio Calabria, Londra, Trieste, Genova, Bari, Napoli, Budapest, Alghero, Venezia ed altri) ma con punte pure di 5-7 ore, come nel caso dei voli Vueling diretti a Genova e Palermo e del volo Alitalia per Barcellona.

Diversi passeggeri segnalano e lamentano, anche via social network, attese prolungate a bordo degli aerei, come quelli diretti a Valencia. Forti ritardi anche dei voli diretti a Roma Fiumicino, disagi anche all’aeroporto di Torino Caselle dove il volo per Roma viene continuamente riprogrammato

La procura di Civitavecchia ha avviato un’inchiesta sull’incendiodivampato nei pressi dell’aeroporto di Fiumicino. Gli inquirenti sono in attesa delle prime informative dei vigili del fuoco per configurare l’eventuale reato per cui procedere. La procura di Civitavecchia procede, per il momento, per incendio, nell’ambito dell’inchiesta avviata sul rogo divampato oggi nei pressi di Fiumicino. Saranno le risultanze dei vigili del fuoco e degli esperti, attese dagli inquirenti, a determinare se gli accertamenti dovranno proseguire o meno per incendio doloso.

Alfano; bene inchiesta, fare chiarezza – “Bene apertura inchiesta da parte della magistratura. Sette maggio non fu doloso. Su questo accertamenti rapidi. Si faccia chiarezza”. Lo dice il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, commentando l’incendio di Fiumicino e facendo riferimento al rogo al Terminal 3 del maggio scorso.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: