431c56f8f9c1b9896521b81acfc1c927

Entro mercoledì temperature a 40 gradi. Bollino rosso in 10 città

Domenica ‘rovente’ nel centro-nord Italia e in Sardegna, con il termometro che ha superato i 41 gradi in provincia di Alessandria e temperature oltre la media in diverse altre località, confermando i 10 bollini rossi dell’allerta del Ministero della Salute sulle ondate di calore. E nel bergamasco due anziani ciclisti sarebbero rimasti vittima di malori fatali per la cui origine non si esclude il caldo intenso di questi ultimi giorni, anche se i due decessi sono avvenuti tra le 8 e le 9.30 di questa mattina. Non è invece chiaro se la morte di un giovane di 33 anni che partecipava alla marcialonga ‘Salt da Crot’ vicino Udine sia dovuto a un malore collegato al forte caldo.

Il caldo afoso si è fatto sentire sin dalle prime ore del giorno, con massime che hanno toccato i 37 gradi alle 14 ad Alessandria, Firenze e Terni. Ma molte altre città, tra cui Bologna e Milano, hanno raggiunto i 36 gradi, con un ‘caldo percepito’ sicuramente più alto, com’è successo per esempio a Roma dove per il piano anti-caldo sono state distribuite 20 mila bottiglie d’acqua a turisti e passanti. Secondo i meteorologi, però, nei prossimi giorni il caldo è destinato ad aumentare ancora, raggiungendo il picco fra martedì e mercoledì quando sempre al centro-nord potranno essere toccate massime comprese diffusamente fra 35 e 40 gradi e percepite oltre i 40 gradi.

A Roma nelle tre postazioni anti-afa predisposte dal Campidoglio per far fronte alla forte ondata di caldo sono state distribuite nelle ultime ore 20.000 bottiglie di acqua. “Per fronteggiare le elevate temperature e scongiurare i possibili effetti negativi sulla salute delle persone, la Protezione Civile di Roma Capitale ha predisposto nella giornata odierna presidi per la distribuzione di acqua presso Piazza Risorgimento, dove è stata montata una tenda con aria condizionata, nei pressi dei Musei Vaticani, in Piazza del Campidoglio presso i Musei Capitolini, e in Piazza di Porta San Paolo presso la Stazione Roma Lido, dove ha collaborato anche personale dell’Atac”, spiega l’assessorato capitolino ai Lavori Pubblici e alla Protezione Civile. “Dalle ore 11.00, e durante la fascia oraria più a rischio, 8 squadre operative fra operatori della Protezione Civile capitolina e Associazioni di Volontariato – spiega l’assessorato – hanno distribuito circa 20.000 bottiglie di acqua, con particolare attenzione alle persone più anziane, ai bambini e in generale alle categorie più esposte”.

 fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: