luigi_apolloni
E’ Luigi Apolloni il nuovo allenatore del Parma. Si attende soltanto che la Figc conceda il titolo sportivo alla nuova società, il Parma Calcio 1913, perchè venga ufficializzato l’arrivo in panchina del tecnico che era stato primattore della squadra gialloblù. La scorsa settimana, Apolloni aveva già firmato per il Lentigione, matricola che sarà inserita nello stesso girone dei crociati, ma in serata ha ottenuto di uscire dal contratto. Il club della Bassa in provincia di Reggio, al confine con Parma, è in mano al parmense RomanoAmadei, già presidente del Brescello e del Modena e ha notevoli ambizioni, ma è chiaro che la storia del Parma e soprattutto di Apolloni con il Parma valgono più di ogni altra cosa.Nella frazione di Brescello, Apolloni era stato portato dal parmense DorianoTosi, per 8 mesi ds crociato, nel 2004. Nel nuovo Parma, invece, Apolloni è stato scelto dal presidente Nevio Scala, che l’aveva valorizzato nei suoi 7 anni di panchina crociata, portandolo a vincere i primi 4 trofei della storia ducale.

Apolloni arrivò al Parma nell’87, per restarvi sino al ’99, mettendo in bacheca 7 delle 8 coppe vinte dal club: mancò solo la coppa Italia del 2002. Chiusa la carriera nel Verona, tornò a Parma come osservatore, poi come team manager, sino al 2004.
Rientrò nell’orbita emiliana due stagioni fa, spedito dall’allora ad Leonardialla guida del Nova Gorica, con cui vinse la coppa di Slovenia. Ora la storia si chiude con la chance della prima squadra. Luigi Apolloni avrà l’obbligo di vincere il campionato, di portare subito il Parma in Lega Pro e poi di puntare al doppio salto, dopo la retrocessione e il fallimento che hanno fatto perdere tre categorie in pochi mesi. La sensazione è che il neopresidente Scala tenti di coinvolgere nella nuova società varie bandiere ex crociate, anche nel settore giovanile e nei quadri tecnici.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: