Piazza_Garibaldi_a_Parma
A causa del protrarsi dell’ondata di caldo eccezionale, i lavori sono stati posticipati per cercare di limitare al massimo i possibili disagi

L’ondata di caldo eccezionale che ha colpito il parmense e la città hanno avuto anche l’effetto di fare posticipare di qualche giorno i lavori di manutenzione programmata alla rete elettrica cittadina. Giovedì 9 luglio era in programma l’allaccio, in centro storico a Parma, di una nuova cabina di trasformazione che andasse a sostituire una struttura provvisoria che serve una parte del centro, oramai sottodimensionata quanto a potenza ed a termine esercizio. Allo scopo erano stati diffusi i consueti avvisi con ampio anticipo per consentire agli utenti di organizzarsi per tempo. L’intervento, infatti, è abbastanza complesso e richiede una intera giornata lavorativa con conseguente distacco della alimentazione alle utenze.

Le altissime temperature registrate in questi giorni, tuttavia, hanno determinato la decisione di Iren di posticipare di qualche giorno l’intervento in attesa che le temperature si riportino ai consueti livelli stagionali. Ciò allo scopo di limitare, per quanto possibile, i disagi alle persone anziane ed a coloro che avrebbero maggiormente risentito del protrarsi – per diverse ore – di una interruzione elettrica, sia pure programmata, con conseguente impossibilità di avvalersi degli impianti di condizionamento degli ambienti.

Di seguito le principali vie che sarebbero state coinvolte dall’interruzione del 9/7 p.v.

 

STRADA S.NICOLO’
BORGO DEL NAVIGLIO
BORGO DEGLI STUDI
STRADA CAVALLOTTI FELICE
BORGO DEL NAVIGLIO
BORGO RETTO
BORGO JAN GIORGIO
BORGO PIPA
STRADA S.ANNA
PIAZZALE D’ACQUISTO SALVO
STRADA DEL CONSORZIO
PIAZZALE S.GIOVANNI
PIAZZALE S.FRANCESCO

 

I lavori, pertanto, verranno riprogrammati non appena le temperature saranno rientrate nei normali valori del periodo. Si ringrazia l’Amministrazione Comunale

per la proroga dei permessi per mantenere la cabina provvisoria nell’attuale ubicazione per il tempo strettamente necessario alla nuova riprogrammazione degli interventi, i quali comunque dovranno essere effettuati non appena possibile.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: