Image

Al via l’undicesima stagione del Teatro del Cerchio, ricca di molti titoli in cartellone per due distinti programmi dedicati ad adulti e ragazzi, che vedranno sul palcoscenico tante compagnie vincitrici di premi, nuove produzioni, una significativa rassegna dedicata ai 400 anni dalla morte di Shakespeare e due concorsi.

“Presentiamo oggi – ha esordito l’assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris – un’ossatura, che si arricchirà nel corso della stagione, del programma del Teatro del Cerchio, fucina creativa in continua evoluzione. Una realtà teatrale di grande livello, orgoglio per la città tutta, che, come Amministrazione Comunale, sosteniamo, anche attraverso il mantenimento dei contributi economici, confermando la scelta di appoggiare chi fa politica culturale tutto l’anno, diventando un punto di riferimento sul territorio”.

E’ intervenuto Mario Mascitelli, direttore artistico del Teatro del Cerchio, a spiegare nel dettaglio il programma che si apre venerdì 18 settembre con il premio “Maurizio Soliani”: “una serata dedicata ai musicisti per il teatro e per la scena, prima edizione di un premio unico nel suo genere in Italia, che vuole omaggiare i giovani compositori di musica d’arte performativa e ricordare un grande artista e amico del nostro teatro”.

Infine, Claudio Autelli, regista vincitore del Premio In-box 2015 per “L’insonne”, ha sottolineato il piacere di essere ospitato nella stagione del teatro con il suo spettacolo: “un lavoro molto visivo che si ciba di questo linguaggio per descrivere la storia di una nuova vita, dello straniamento e della profonda lacerazione personale nel dover abbandonare la propria terra e nel ricordare il proprio passato, in un gioco di luci e ombre che nasce da un materiale di scrittura complesso e stratificato”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: