pippa-pour_2757763k

A volte scegliere un regime alimentare è difficile: bisogna bilanciare gli apporti nutrizionali con il gusto e, spesso, il rischio di aumentare di peso o sviluppare malattie cardiovascolari è dietro l’angolo. Molti risolvono il problema adattandosi a quello dei vip.

È quello che ha fatto Rebecca Harrington, raccontando poi le sue esperienze in un libro: “Non lo faccio perché voglio un corpo perfetto, a quello ho rinunciato da tempo, ma amo i film ed è un modo per vivere la vita dei miei miti per un po’”. E così eccola alle prese con la terribile detox di Beyoncé (limonata al pepe e sciroppo d’acero bevuta nove volte al giorno: “Avevo perso il piacere per il cibo”) e con il cocktail di Pippa Middleton (succo ottenuto da farina d’avena, miele, whisky e panna intera: “Quando lo proposi venne educatamente rifiutato da tutti i commensali”), ma il maggior successo lo ha ottenuto seguendo i consigli di Gwyneth Paltrow: “Il cibo era relativamente gradevole e persi un chilo e mezzo in una settimana”. Peccato che la stessa attrice abbia provato a mangiare con 27euro alla settimana e abbia desistito dopo soli sette giorni. Evidentemente il suo cibo salutare ha un costo che non tutti possono permettersi.

Chi ha soldi da spendere può sempre decidere di cenare al ristorante The Polo Bar, aperto a New York da Ralph Lauren, col manzo proveniente dagli allevamenti del couturier e lo speciale gelato al caffè…oltre naturalmente ai camerieri vestiti con gli ultimi modelli firmati!

Gli amanti del fast food possono invece imitare Caterina Bianchi, prima donna iscritta alla gara Man vs Big Bounty Burger di Rimini, vinta ingoiando un hamburger da 1,2kg e 400g di patatine in meno di 11minuti. Ma, in questo caso, è la dieta ad essere profondamente sbilanciata.

Meglio puntare su un buon piatto di pasta, allora, come fanno Scarlett Johannsson, Quentin Tarantino e Halle Berry, che al loro servizio hanno un “personal pasta chef”, Kim Kardashian, che al suo matrimonio ha offerto mezze lune di pasta fresca, e Madonna, Michelle Obama, Mark Zuckerberg, che spesso si fanno ritrarre alle prese con un gustoso primo piatto, al semplice pomodoro o con pesce e verdure.

La conclusione quindi è sempre la stessa: noi vogliamo mangiare come i vip, ma in realtà i vip vogliono mangiare come noi. Non è quindi meglio apprezzare il nostro patrimonio culinario puntando sulle sue innegabili varietà e qualità?

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: