2d11185c97fac3d432191fc18051b78e

E’ stato trovato il cadavere della guardia giurata dispersa nel Piacentino . Il corpo di Luigi Albertelli, 56 anni, di Pontedellolio, era a poca distanza dalla carcassa della vettura di servizio dell’istituto di vigilanza Ivri, rinvenuta in località Riva. Ancora irrintracciabili padre e figlio di Bettola di cui si sono perse le tracce nel torrente Nure.

Strade, abitazioni, auto inghiottite dall’acqua: la Prefettura di Piacenza sta coordinando i molti interventi in provincia, soprattutto in Valtrebbia e Valnure, dopo l’emergenza allagamenti provocata dalla piena dei fiumi, cui si è aggiunta in mattinata l’attivazione della fase di allarme, da parte della Protezione civile, per il Ceno in sei comuni del Parmense. Anche il Soccorso alpino dell’Emilia-Romagna è impegnato in Valnure per dare soccorso alla popolazione. Al momento sono impegnati 8 tecnici della stazione monte Alfeo di Piacenza e un Ab212 del Terzo reparto volo della Polizia di stato proveniente da Bologna. In preallerta anche i tecnici del Saer della provincia di Parma per dare supporto. L’allerta meteo era stata annunciata sabato dalla Protezione civile dell’Emilia-Romagna: 30 ore dal mezzogiorno di ieri alle 18 di oggi, con l’attivazione della fase di attenzione per temporali di forte intensità, tra l’altro proprio sul bacino Trebbia-Taro e sulla pianura di Parma e Piacenza.

Notte di allagamenti e disagi a Genova a causa del violento nubifragio che si e’ abbattuto in citta’. Dalle sei della mattina è cessata l’Allerta 2 e si e’ passati al livello di attenzione piu’ basso in tutta la regione fino alle 15 di oggi. Le scuole sono aperte regolarmente tranne la scuola media statale Massimo D’Azeglio a Struppa, chiusa per l’esondazione del rio Muli che ha lasciato in strada fango e detriti. La polizia municipale ha chiuso il sottopasso di via Canevari, alle spalle della stazione Brignole. Chiusa anche via Capolungo, a Nervi, a causa dei detriti portati in strada da una tromba d’aria. I vigili del fuoco hanno effettuato una cinquantina di interventi nella notte per allagamenti cantine e case, cornicioni pericolanti, alberi caduti. Le zone piu’ colpite sono quelle del centro-est.

Venti forti in Friuli, danni e allagamenti – Forti venti, che hanno preceduto un temporale, si sono abbattuti questa mattina in Friuli, in particolare sulla zona di Muzzana del Turgnano (Udine), provocando danni ai tetti di alcune abitazioni e di una stalla. Allagamenti sono stati registrati anche a Gonars, Pradamano, Cividale, Premariacco e Pavia di Udine. Tante le richieste d’aiuto, segnala la Protezione civile Fvg, per cantine allagate e per alcune strade interrotte, al momento chiuse perché l’acqua non riesce a defluire.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: