IMG_2357[1]

ORA IN VERSIONE HI-TECH

Massari: “Segno dell’impegno nella riqualificazione urbana dell’area, porta d’accesso alla città”

Malvisi: “Più funzionale e sicuro, sarà illuminato a giorno. Riqualificato dopo 9 anni”

E’ stato riaperto al traffico nel primo pomeriggio, con alcune ore di anticipo rispetto alla tabella dei lavori, il sottopasso di via Mazzini che si presenta ora in versione hi-tech e con un look rimodernato.

Via Marconi e il sottopasso di via Mazzini sono uno dei nostri biglietti da visita e una delle arterie più trafficate. L’intervento si inserisce in quel progetto di riqualificazione urbana di una delle principali porte di accesso alla città che in questo ultimo mese e mezzo ha visto l’avvio di vari importanti cantieri: il nuovo collegamento acquedottistico realizzato da Emiliambiente a servizio dei condomini della zona, la nuova pista ciclabile che collegherà il magazzino Bormioli all’area della stazione i cui lavori partiranno breve, la rotatoria delle Carzole”, ha spiegato il sindaco Andrea Massari, presente alla riapertura del sottopasso insieme all’assessore alla Mobilità e Lavori pubblici, Davide Malvisi.

Alcuni automobilisti si sono fermati con il sindaco Massari e con l’assessore Malvisi per complimentarsi per l’intervento e hanno espresso soddisfazione per l’aspetto più curato della struttura.

Stiamo lavorando per migliorare e rendere più funzionale e bella la nostra città. Mi fa piacere che i cittadini abbiano compreso che i cantieri sono necessari alla crescita e alla manutenzione della città”, ha detto il sindaco Andrea Massari dopo aver chiacchierato con i primi cittadini che hanno transitato nel sottopasso.

Il sottopasso di via Mazzini è una delle infrastrutture viarie più importanti della città che ora diventa più funzionale e sicuro. E’ stato dotato di corpi illuminanti ad alta efficienza a led che non solo proseguono il programma di riduzione dei consumi di energia elettrica ma consentono una migliore illuminazione a vantaggio di chi vi transita. Sono stati montati 9 corpi illuminanti e nei prossimi giorni ne saranno installati altri 13 per un effetto di illuminazione a giorno. Gli interventi saranno effettuati senza chiudere il sottopasso”, ha spiegato l’assessore alla Mobilità e Lavori pubblici, Davide Malvisi.

L’intervento ha permesso inoltre di posare la fibra ottica che ora collega il centro storico a via Marconi. Questo atteso intervento consente di mettere in rete le telecamere del cimitero e quelle che saranno montate al parcheggio con la centrale operativa della polizia municipale”, prosegue Malvisi, che poi ha precisato che “il sottopasso, che non veniva ritinteggiato dal 2006, è stato pulito, riverniciato e impermeabilizzato, e il marciapiede è stato verniciato con prodotti antighiaccio e antiscivolo”. L’intervento ha visto anche la pulizia delle fognature, la sistemazione delle griglie di scolo dell’acqua, la manutenzione del decoro e il rifacimento della segnaletica orizzontale.

Dott.ssa Silvia Massari

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: