18cda42cd8079c5211c0fe0793ab8a8e

Titolo della Casa di Maranello vola nel giorno del debutto. Marchionne: ‘Ci sono enormi opportunità

Ferrari vola nel giorno del debutto a Wall Street, vestita di rosso per l’occasione. I titoli della casa di Maranello schizzano a 60 dollari per azione in apertura, e arrivano a salire fino a quasi 61 dollari, con un aumento del 17% rispetto ai 52 dollari fissati dall’ipo. Un balzo che non tocca Fca, in calo a Milano dove cede il 5,2%.

Per il debutto a suonare la campanella che ha dato l’avvio alla seduta odierna della Borsa di New York c’erano i vertici del gruppo Fiat Chrysler, dal presidente John Elkann all’amministratore delegato Sergio Marchionne.

“Il mondo è grande e per Ferrari ci sono enormi opportunità”: lo ha detto Marchionne subito dopo il debutto della casa di Maranello a Wall Street.
La quotazione di Ferrari a Wall Street e’ ”una soddisfazione enorme, un grandissimo lavoro”. Ha affermato Marchionne sottolineando che l’importante e’ ”assicurarsi la continuita’ del processo di gestione che in Ferrari e’ stato unico e che non puo’ essere interrotto”. Ferrari ora ”ha visibilita”.
”Dobbiamo continuare a fare quello che facciamo, farlo bene e vincere in Formula 1, che e’ una cosa importantissima”. Per Marchionne l’ipo ”rende visibile” il marchio, che ”faceva parte di un conglomerato dell’auto che la oscurava. Ora iniziamo a capire il suo vero potenziale, con l’espansione in campi che sono correlati all’auto e che possono farla crescere, sempre in Italia e sempre con italiani”.

Elkann, è prova che prodotti eccellenti apprezzati  – ”Non c’è dubbio che l’Italia ha sempre avuto un grande appeal nel mondo per quello che sa fare bene. E Ferrari ne è una forte prova. Se uno è in grado di fare dei prodotti eccellenti e di grande qualità il mondo li apprezza”. Lo afferma il presidente di Fca, John Elkann, sottolineando che Ferrari sbarcherà a Piazza Affari all’inizio del 2016, senza sbilanciarsi su quanto sarà quotato.

Prezzo dell’ipo a 52 dollari – Il prezzo dell’ipo Ferrari – che si e’ quotata alla Borsa di New York col nome in codice “Race” – e’ stato fissato a 52 dollari per azione. La casa di Maranello offre sul mercato 17,18 milioni di titoli che, a un prezzo di 52 dollari per azione, portano la raccolta con la quotazione a 893,36 milioni di dollari. Il valore complessivo della società si aggirerebbe quindi sui 10 miliardi di dollari.

Fca: tonfo in Borsa (-5,2%) dopo debutto boom Ferrari – Fiat Chrysler Automobiles crolla in Borsa nel giorno del debutto col botto di Ferrari a Wall Street. Il titolo del Lingotto ha chiuso in calo del 5,27% a 13,47 euro.

 fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: