spesa_supermercato_carrello_gonews_it_11

PARMA: UN ARRESTO PER FURTO

I Carabinieri di Parma hanno arrestato una donna rumena di 23 anni per furto. Nel pomeriggio di ieri una pattuglia, su richiesta pervenuta alla Stazione di Parma Oltretorrente, è intervenuta presso il supermercato “Panorama” di via S. Pellico dove, pochi minuti prima, una ragazza aveva oltrepassato le casse con della merce non pagata, causando l’attivazione dell’antitaccheggio. La donna, vistasi scoperta, si è allontanata velocemente all’interno del centro commerciale mentre il personale della sicurezza cercava di individuarla. Dopo alcune ricerche la 23enne è stata individuata, al piano superiore, mentre tentava di disfarsi della merce rubata (costituita da quattro hard disk del valore complessivo €. 500) poi recuperati e restituiti al proprietario. La giovane è stata anche trovata in possesso di una borsa schermata utilizzata per eludere l’antitaccheggio.

La donna è stata arrestata in flagranza di reato per furto e detenuta nella camera di sicurezza della Stazione Carabinieri di Parma Principale in attesa del rito direttissimo.

SORBOLO: UN ARRESTO PER RAPINA.

I Carabinieri della Stazione di Sorbolo nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di pattuglia nel centro abitato in occasione della “fiera di ottobre”, sono intervenuti in via Martiri della Libertà per una lite. Giunti in loco i militari hanno appurato che il motivo del “contendere” tra un commerciante ed una donna era in realtà legato ad un furto. La donna aveva infatti appena asportato un giubbino, di circa 50 euro di valore, da una bancarella della fiera. L’interessata, vistasi scoperta, ha reagito violentemente facendo rovinare in terra la vittima. L’intervento di alcuni passanti ha placato gli animi di quella che era sembrata una lite permettendo ai militari, nel frattempo giunti sul posto, di bloccare la 36enne (di origine rom), dimorante nel campo nomadi di Bagnolo in Piano (RE). La refurtiva è stata restituita alla negoziante mentre la responsabile del fatto è stata arrestata per rapina impropria e posta agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: