carabinieri-gazzella-4

PARMA: UN PERSONA ARRESTATA PER SPACCIO DI SOSTANZA STUPEFACENTE E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE 

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Parma nella serata di ieri hanno arrestato un tunisino di 26 anni per spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale.

La pattuglia nel transitare in viale Mentana ha notato un veicolo in sosta con una persona seduta al lato guida e un un’altra chinata dal lato passeggero con la portiera aperta. Nell’avvicinarsi al mezzo, per procedere al controllo, i militari hanno notato che uno dei due gettava qualcosa sotto il sedile dell’auto cercando poi di allontanarsi. La pattuglia decideva quindi di approfondire il controllo del mezzo e dei suoi occupanti. Compreso che i militari avrebbero approfondito il controllo lo straniero iniziava ad andare in escandescenza tanto che per portarlo a termine veniva richiesto l’ausilio di un altro equipaggio della Polizia di Stato.

Durante la perquisizione del veicolo veniva poi trovata una bustina termosaldata contenente un grammo di eroina precedentemente nascosta. All’atto del rinvenimento della droga l’arrestato dava ulteriormente in escandescenza aggredendo la pattuglia e cercando di fuggire venendo comunque bloccato ed accompagnato presso le camere di sicurezza di strada Delle Fonderie in attesa del processo.

PARMA: DETENUTO AI DOMICILIARI DI NUOVO IN CARCERE 

I Carabinieri della Stazione di Pama Oltretorrente, nel pomeriggio di ieri, hanno proceduto all’arresto di un 35enne originario di Cagliari e di fatto sottoposto agli arresti domiciliari in Parma presso una comunità di recupero poiché condannato per rapina e ricettazione commessi nell’aprile 2014 in Monserrato (CA). L’uomo era stato già arrestato agli inizi di ottobre dai militari del nucleo radiomobile per evasione in quanto trovato a giocare a calcetto fuori dalla comunità in orari differenti da quelli in cui era autorizzato. Il Magistrato di Sorveglianza di Reggio Emilia, a seguito di proposta di aggravamento della misura degli arresti domiciliari avanzata dai militari, ha emesso l’ordinanza di sospensione provvisoria del beneficio degli arresti domiciliari, con la detenzione in carcere. L’arrestato è stato tradotto nel Carcere di Parma, per ivi rimanere a disposizione dell’A.G.

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: