La-legge-non-è-uguale-per-tutti

di MARCELLO VALENTINO – In questi giorni si fa un gran parlare della riforma sulla giustizia, dei privilegi dei giudici e della loro non punibilità, una materia, quella della giustizia, molto delicata e complessa. Ma può un giudice decidere della vita di altre persone e non essere mai colpevole in caso di errore? In Italia chiunque commette qualsiasi tipo di errore nella sua professione è soggetto ad essere giudicato sia civilmente che penalmente, la casta dei giudici: no, eppure questi hanno in mano la buona o cattiva sorte di ognuno di noi, ma la legge oggi permette a costoro, nella buona o cattiva sorte, per chiunque e comunque vada, di rimanere immuni da qualsiasi conseguenza anche in caso di errore. Insomma uno Stato che dà un potere ad un giudice di sbagliare e lo protegge per i suoi errori, una immunità totale. E chi è che non vorrebbe fare questo mestiere? Oggi il governo Renzi vorrebbe fare la riforma della giustizia, cambiando delle piccole cose, togliendo questo potere enorme dell’impunità dei giudici che in quanto giudici di giustizia dovrebbero loro stessi essere d’accordo che la legge deve essere uguale per tutti, giudici compresi e in caso di errore da parte di uno di loro essere sottoposti come tutti i cittadini alla legge che loro stessi amministrano. Invece qui in Italia chi amministra la legge non vuole applicarla a se stesso, insomma essere fuorilegge.

Per farvi un quadri della situazione che viviamo nel nostro paese, non possiamo non passare dai tribunali. Nei tribunali succede di tutto, dalle fughe di notizie, ai fascicoli che spariscono o si perdono, per non parlare di tutti gli intrallazzi che si combinano ai danni di quelli che in buona fede sono costretti a rivolgersi alla giustizia.

E quanti anni ci impiegano per averla se ce l’avranno? C’è chi muore di crepacuore, chi non arriva alla conclusione del suo processo e chi può essere condannato ingiustamente e prima di essere risarcito deve affrontare un vero e proprio calvario giudiziario.

Mettere un po’ d’ordine in questo sistema giudiziario sarebbe la cosa che per prima i giudici dovrebbero augurarsi e dare il buon esempio accettandola, riforma che il governo vuole fare in modo da mandare un segnale a quei giudici magari anche in buona fede a stare un po’ più attenti a giudizi un po’ distratti che emettono, sempre in buona fede. Ma a volte, ed è successo, in mala fede; perché se tutti noi commettiamo dei reati in mala fede non vedo perché dei giudici non li possono commettere.

E se li commettono come tutti i cittadini di questo paese, poter essere sottoposti al giusto processo. In un paese normale dovrebbe essere così, chiunque sbaglia paga e i cocci sono suoi, in Italia non lo è, vi sembra giustizia questa?

In una nazione come la nostra dove ogni giorno si commette ogni sorta di reato, dove ogni giorno la legge viene infranta ad ogni livello, dove corruzione, omicidi, rapine, furti, truffe, ecc. la fanno da padrone gli unici a non commettere mai nessun tipo di errore ingiustizia o reato sono i giudici che comunque, anche se nella loro professione sbagliano, non vengono sottoposti a giudizio.

Io credo che se Renzi  si ostinerà a volere la riforma sulla giustizia prima o poi lo fanno cadere o lo sottopongono a giudizio; ma credo anche che la deriva pericolosa che ha preso la politica in Italia con questi strani accordi trasversali voglia in qualche modo lecito o illecito mettere fine a queste immunità dei giudici. Insomma, per dirlo in un modo semplice i politici sono stufi di farsela mettere in quel posto dai giudici e una buona volta vogliono rendere loro pan per focaccia. Se ci riescono possono proprio dire di aver inculato i giudici dell’ingiustizia. Sarà dura.

 

PS. Un po’ fantapolitica: gli accordi tra Renzi  e Berlusconi vanno oltre il Nazareno. Mi spiego: una parte consistente di Forza Italia, (Alfano Ncd ) sta governando con Renzi e man mano che Renzi ha bisogno di aiuto ne arrivano altri (Verdini e c.). Berlusconi “ha perso parte del suo partito” ma ha preso parte del Pd renziano e in questo modo sta facendo fare a Renzi tutte le riforme che non ha potuto fare lui, e in modo particolare quella sui giudici. Berlusconi 2 la vendetta. Fantapolitica? Forse.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: