12072810_794691120652715_4332974691445556788_n[1]

Gentilissimi amiche e amici,
eccoci qui con un nuovo appuntamento!

Non sarà un venerdì ma è comunque nero, sarà un sabato, un sabato nerissimo: è il sabato noir che la Ubik di Parma ha in serbo per voi il 17 ottobre all’insegna di due graditi ritorni.
Alle 18:30 infatti Marilù Oliva ed Enrico Pandiani Vi aspettano in libreria per presentarvi i loro due romanzi più recenti: “Lo zoo” (Elliot) e “Più sporco della neve” (Rizzoli).

Non abbiate paura: il vero male è non esserci!


Moderano: la giornalista della Gazzetta di Parma Chiara Cacciani e lo scrittore e il giornalista Valerio Varesi.
Sul libro.
Lo zoo:
In pochissimi conoscono il segreto dello Zoo allestito dalla Contessa nella tenuta delle Pescoluse: gabbie in cui sono imprigionate creature eccezionali quali l’Uomo Scimmia, la Donna Anfora, la Sirena e il Ciclope. Il chirurgo plastico Tommaseo, un medico fallito e ambizioso, le ha trasformate in esseri mitologici e circensi con la connivenza della ricca nobildonna, che ha venti anni più di lui e ne è sedotta tanto da farsi ritoccare ossessivamente il corpo, in un’estenuante rincorsa contro il tempo. Sullo sfondo di un Salento surreale e immobilizzato dall’afa di luglio, oltre alla Contessa e al suo amante, si muovono una banda di sodali e tre servitori, tra cui un guardiano senza scrupoli, un sindaco colluso e una soubrette italo-siberiana, in una sorta di delirio di onnipotenza, fino a quando una sparizione darà il via a una serie di eventi che stravolgeranno i destini di tutti i personaggi. In un susseguirsi di colpi di scena e flashback che rendono visionarie le atmosfere noir e le intridono di humour nero, Lo Zoo di Marilù Oliva è una feroce metafora sia sul potere che sulla diversità e converge verso un finale che costringerà vittime e carnefici a disfarsi di tutte le loro maschere e a fare i conti con la propria essenza più profonda.

Sul libro.
“Più sporco della neve”:
In mezzo alla neve e al silenzio di una notte d’inverno, un furgone bianco risale i tornanti che lo portano al confine francese con l’Italia. Parlano poco, i due passeggeri, concentrati sul carico che stanno trasportando. Poi un’esplosione violenta, una palla di fuoco in aria, il bosco che si illumina, i rottami scagliati ovunque. A cento chilometri di distanza, Zara Bosdaves indaga su un caso di scomparsa e non può immaginare la valanga di guai che sta per franarle addosso. Per dirla tutta, non ne ha mai avuti tanti come da quando ha lasciato la polizia e aperto un’agenzia di investigazioni a Torino. Ma una come lei, abituata agli schiaffi della vita, non teme le cadute e conosce mille modi per rialzarsi. Solo che adesso i problemi sembrano essere arrivati perfino nell’unico posto dove si sentiva al riparo: tra le braccia di François, il bellissimo uomo di colore che sa come proteggerla e farla stare bene. Da qualche tempo infatti lui è diverso, taciturno, misterioso, e una sera torna a casa sporco di sangue, senza fornire spiegazioni. Così Zara dovrà non soltanto dare la caccia a un mercante d’arte e alla banda di assassini che lo vogliono morto, ma anche affrontare la paura peggiore, quella di perdere il suo uomo e la certezza del loro amore. Enrico Pandiani si consacra maestro del noir con una storia che è indagine poliziesca, ricerca di una verità sepolta sotto uno strato di ghiaccio, ma soprattutto esplorazione di quel terreno scivoloso che diventa la nostra vita quando perdiamo il controllo, la fiducia si incrina e, per riprendere ciò che ci appartiene, serve tirare fuori una forza primordiale.

SU MARILU’ OLIVA:
Marilù Oliva vive a Bologna. Insegna lettere alle superiori e scrive. Ha pubblicato racconti per il web e testi di saggistica, l’ultimo è uno studio sulle correlazioni tra la vita e le opere del Nobel colombiano Gabriel García Márquez: Cent’anni di Márquez. Cent’anni di mondo (CLUEB, 2010). Collabora con diverse riviste letterarie, tra cui Carmilla, Thriller Magazine, Sugarpulp. Mala Suerte completa la trilogia salsera di Marilù Oliva, dopo ¡Tú la pagarás! (Elliot 2011), finalista al Premio Scerbanenco, e Fuego (Elliot 2011).

SU ENRICO PANDIANI:
Enrico Pandiani è nato a Torino il 16 luglio 1956. La sua carriera di narratore è cominciata scrivendo e disegnando storie a fumetti, pubblicate sul Mago di Mondadori e sulla rivista Orient Express.
Pandiani abbandona poi la strada del fumetto per intraprendere la sua attuale attività di grafico editoriale. Collabora da anni con il quotidiano La Stampa per il quale cura la parte infografica.
Da sempre attratto dalla letteratura di genere poliziesco, nel 2009 esordisce con il primo romanzo, Les italiens (instar libri), e ottiene un ottimo successo di critica e di pubblico, che accostano l’autore ai grandi del noir. Les italiens sono dei bravi poliziotti-mousquetaires (Brigata Criminale) alle prese con un «affaire» nemmeno tanto intricato, ma sorprendente. Pugni, sparatorie, agguati, trappole, insidie sotto gli occhi di una Parigi incantatrice.
Il suo secondo romanzo della serie, Troppo piombo (instar libri), è uscito a marzo 2010. Una storia invernale e cupa, ricostruita attraverso la nuova indagine della brigata dei poliziotti italo francesi, sullo sfondo di una Parigi ricoperta di neve. A meno di un anno di distanza, Pandiani dà alle stampe Lezioni di tenebra (instar libri, 2011), il terzo romanzo con protagonista il commissario Mordenti a capo de “les italiens”della Crim Parigina. Esce nel gennaio 2012 per la casa editrice Rizzoli la quarta indagine de Les Italiens, «Pessime scuse per un massacro».
Con La donna di troppo, del 2013, Pandiani inaugura le indagini della detective privata Zara Bosdaves, donna ruvida e passionale in una Torino che l’autore disegna seducente e crudele.

Ubik, sia luce per te la lettura.

Libreria Ubik Parma, Via Oberdan 4/C
Tel: 0521/508699
Mail: parma@ubiklibri.it
Seguici sulla nostra pagina Facebook e su Twitter.
Sito: www.ubiklibri.it <http://www.ubiklibri.it/>

Orari di apertura: da Lunedì a Sabato dalle 9:00 alle 19:30 (Orario Continuato)
Domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: