Meta-Tripodi-Copia-1024x400Colorno (PR), Stadio “Paolo Pavesi” – domenica 22 novembre

HBS Colorno v Conad Reggio Emilia 31 a 29 (punti 5 – 1)
Marcatori: p.t. 3’m Ceresini, 7’cp Ceresini, 13’cp Ceresini, 17’cp Farolini, 28’cp Farolini, 38’cp Farolini s.t 7’cp Farolini, 14’m Tripodi, 19’m Manghi tr Farolini, 23’m Scalvi tr Ceresini, 26’m Daupi tr Farolini, 32’m Tripodi, 42’cp Farolini, 43’cp Ceresini
HBS Colorno: Bronzini, Balocchi, Castagnoli, Pace (st 17’Paletta), Terzi, Ceresini, Boccarossa, Borsi, Scalvi, A.Barbieri, Minari, Contini, Tripodi, Baruffaldi (st 34’Ferro), Copetti (st 17’goegan).
All: Michele Mordacci
Conad Reggio Emilia: Farolini, Garulli, Daupi (st 37’Canali), Ferrari, Ciju (st 37’Masini), Torri, Bricoli, Mandelli, Bergonzini (st 7’Mannato), Vaki (st 17’Dall’Acqua), Du Preez, Devodier (st 24’Rimpelli), Redolfini (pt 25’Fiume), Manghi (st 17’Gatti), Quaranta (st 7’Lanzano).
All: Roberto Manghi
Arbitro: Bolzonella (CN)
Assistenti: Platania, Secci (AL),
Man of the match Flavio Tripodi
Cartellini. Giallo a Minari al 17’ st, giallo a Mandelli al 31’st, giallo a Torri 33’st
Note: osservato un minuto di silenzio in onore delle donne vittima di violenza. Iniziativa promossa da Zonta International

ALL’HBS IL BIG MATCH CONTRO REGGIO

Il big match se lo aggiudica l’HBS per 31 a 29, 5 punti a 1 in classifica. Entrambe le formazioni condividono ora il primo posto in classifica del Girone 2 del Campionato Nazionale di Serie A. Avvio spettacolare al “Pavesi”. Che si tratti di un grande match lo si capisce dall’incredibile equilibrio che caratterizza la prima mischia ordinata al 2’. Dall’ovale vinto grazie a un’azione abrasiva del pacchetto nasce l’occasione da meta capitalizzata da Ceresini, 5 a 0. Ceresini arrotonda al 7’ su calcio piazzato: 8 a 0. È in campo un’HBS matura, lucida e consapevole dei propri mezzi; altro calcio di punizione, posizione centrale sui dieci: Ceresini cecchino fa 11 a 0 al 13’. Garulli suona la carica e conquista una punizione da posizione non proibitiva: il nocetano Farolini accorcia, 11 a 3 al 17’. Andamento dei calci di punizione invertito rispetto all’andata, sono i “Diavoli” i più fallosi, ma Ceresini al 19’ sbaglia dalla piazzola. Farolini invece fa il suo al 28’ dai ventidue: 11 a 6. Al 38’ i colornesi non contrastano la maul da touche e l’arbitro vede un fallo: Farolini fa 11 a 9 e gli ospiti iniziano ad ingranare. La ripresa si apre con l’esplorazione del campo per mezzo di calci, Terzi commette avanti volontario su una folata reggiana e Farolini centra l’acca per l’11 a 12 al 7’. Al 14’ una maul avanzante ben costruita da touche porta Tripodi a schiacciare oltre la linea, i sostenitori biancorossi esplodono di gioia: 16 a 12. Il giallo a Minari al 17’costa caro ai locali e la maul avanzante del Reggio punisce i colornesi al 19’, la meta la segna Manghi, Farolini trasforma: 16 a 19. Non c’è tempo per rifiatare e Scalvi, uno dei tanti ex della partita, vola in meta al 23’, Ceresini Trasforma: 23 a 19. Errore in fase di rimessa dei locali e mani nei capelli, Farolini ricicla nel migliore dei modi, l’ovale viaggia al largo e Daupi va in meta, l’ex Rovigo Farolini precisissimo dall’angolo: 23 a 26. L’HBS accelera ed è ancora Tripodi a mettere un sigillo importantissimo al 31’ grazie all’erosione prodotta dall’intero pacchetto ai danni della difesa rossonera. È doppietta per il pilone aquilano: 28 a 26. Finale al cardiopalma con una serie di mischie per Reggio giocate sotto i pali del Colorno, è calcio di punizione facilissimo al 42’: 28 a 29 per Reggio. A tempo stra scaduto calcio per il Colorno, va Ceresini che annichilisce il Reggio: finisce 31 a 29 col “Pavesi” che si riconferma roccaforte colornese.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: