goegan-1024x400

Colorno (PR), Stadio “Paolo Pavesi” – domenica 01 novembre
HBS Colorno v Cus Verona 39 – 12 (5-0)
Marcatori: p.t. 20’m Balocchi tr Ceresini, 32’cp Ceresini, 40’cp Ceresini. s.t. 5’m Badocchi, 15’m Modoni tr Ceresini, 20’m A. Barbieri, 26’ m Ceresini tr Ceresini, 32’m Leso tr Share, 34’m Corso tr Ceresini
HBS Colorno: Bronzini (st 28’M. Corso), Balocchi (st 28’ M.Slawitz), Castagnoli, Paletta (st 17’ Russo), Terzi, Ceresini, Boccarossa, Borsi (st 11’ Modoni), R.Rollo, Scalvi, Minari (st 28’ Benchea), A.Barbieri, Tripodi (st 28’Lanfredi), Ferro (st 5’ Baruffaldi), Copetti (st 16’Goegan).
All: Mordacci
Cus Verona: Bellini, Innocenti, E.Corso (pt 36’ Lorenzetto), M.Neethling, Mariani, Share, Leso (st 32’ Contri), Bergamin (st 12’ Mazzi), Badocchi, Pauletti (st 19’ Liboni), Braghi (st 27’D’antuono), Olivieri, Girelli (st 22’ Balestrieri), R.Neethling (st 27’ D.Russo), D’Agostino (pt 32’Monteanu).
All: Zanichelli
Arbitro: Liperini (LI)
Assistenti: Poggi Polini, Toselli (BO)
Man of the match Michele Ceresini

La differenza l’hanno fatta la compattezza in mischia ordinata e la supremazia territoriale, finisce per i colornesi, 5 a 0 in classifica. I padroni di casa partono con un buon approccio giocando i primi minuti nella metà campo avversaria, al 5’ Balocchi è spinto oltre l’out laterale, a pochi centimetri dalla linea di meta; difesa organizzata dei veneti. Buoni presagi dalla mischia ordinata, il Colorno conquista un calcio di punizione all’8’, Ceresini calcia fuori. Il Cus si affaccia nella metà campo biancorossa all’11’ e in contro ruck guadagna un calcio di punizione: Share impreciso, il risultato non cambia. Il XV di Zanichelli soffre parecchio in mischia ordinata, altro calcio di punizione al 15’, altro errore di Ceresini dalla piazzola. Colpo di genio di Bronzini che trova il varco su calcio a seguire, Borsi sfonda, l’azione si allarga e Balocchi vola in meta al 20’, Ceresini trasforma da posizione angolata: 7 a 0. Ennesimo calcio per l’HBS guadagnato in mischia ordinata. L’azione si evolve fino nei ventidue veneti, un avanti non rotola dopo il placcaggio, altro calcio contro: Ceresini non sbaglia, 10 a 0 al 32’. Molto fallosi gli ospiti, al 38’ altra opportunità per l’HBS tra i dieci e i ventidue, posizione centrale, Ceresini arrotonda: 13 a 0. Verona più intraprendente a inizio ripresa, rolling maul abrasiva da touche e in avanti proprio sul più bello. Mischia per il Colorno, ma la spinta veneta è devastante: meta di Badocchi, 13 a 5. L’HBS non ci sta e al 15’va in meta con un gioiello del proprio vivaio, Mattia Modoni, entrato al posto di Borsi, sfonda sull’angolo e schiaccia oltre la linea, trasforma Ceresini 20 a 5. Al 20’ la rolling maul che porta Andrea Barbieri a segnare la meta è da applausi, il “carretto”và che è una meraviglia, 25 a 5. I biancorossi non si fermano più, Verona in ginocchio e al 26’arriva la quarta meta, quella del bonus e porta la firma di Ceresini, l’apertura trasforma: 32 a 5. Verone inossidabile, grande temperamento in maul e Leso è il più lesto di tutti a sfruttare una palla vagante sulla linea di meta al 32’, trasforma Share: 32 a 12. Splendida meta di Corso al 34’ imbeccato in modo impeccabile da Ceresini, in grado di trovare il corridoio migliore nella parte centrale del campo, l’apertura trasforma 39 a 12.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: