Motorcycling Grand Prix of Valencia

Veleno Valentino: ‘Marquez ha fatto da bodyguard a Lorenzo. Bruttissimo per il nostro sport’. Replica il maiorchino, iridato per la 5/a volta: “Marc e Pedrosa bravi a far rimanere il titolo in Spagna’

Finisce tra i veleni il Mondiale di Motogp. Jorge Lorenzo ha vinto il titolo chiudendo primo il GP di Valencia ‘scortato’ dalle Honda di Marquez e Pedrosa. Valentino Rossi, partito per ultimo e arrivato quarto, parla di ‘biscotto spagnolo‘ e ‘pagina bruttissima’ per lo sport.  Nella classifica finale Lorenzo chiude a +5 punti su Rossi.  Secondo posto per la Honda diMarc Marquez davanti al compagno di squadra Dani Pedrosa. Per Rossi una sconfitta tra gli applausi

Valentino Rossi a Ezpeleta nel dopogara: ‘Te lo avevo detto, che schifo’ 

Rossi ‘Marquez ha fatto il guardaspalle di Lorenzo. “L’avevo già detto giovedì, ero convinto che sarebbero andati fino in fondo, ero sicuro che avrebbero fatto il biscottone, come succede nel calcio”. Lo ha detto Valentino Rossi commentando l’esito della MotoGp a Valencia. “Sono triste, una grande occasione è sfumata e non me lo meritavo”.”Da Gp Australia è successo qualcosa di strano, il comportamento di Marquez e’ stato veramente imbarazzante, ha cominciato a fare il guardaspalle di Lorenzo”. Così Valentino Rossi. ”E’ stato bruttissimo, da Philip Island tutto è cambiato e tutti anche oggi hanno visto, il nostro sport ha fatto una figura bruttissima. E non capisco le Honda”.

Marquez e Pedrosa avevano capito che mi giocavo moltissimo, magari in un altro tipo di gara potevano rischiare di più e sorpassarmi. Invece sono stati molto bravi perché il titolo rimanesse in Spagna“. Lo ha detto Jorge Lorenzo, neo iridato della MotoGp, parlando a SkySport al termine del Gp di Valencia.  “La verità – ha aggiunto Lorenzo – è che ho fatto una gara in cui ho dato il massimo e le Honda andavano molto bene, era difficile mantenere la concentrazione e stargli davanti. Loro sono spagnoli come me e sapevano quello che mi giocavo. Magari senza quel piccolo aiuto Valentino, che ha fatto una grande gara rimontando dall’ultimo al quarto posto, poteva vincere il Mondiale. Allora questo titolo è mio, è nostro, ma anche della Spagna.

Un abbraccio con Juan Carlos suggella il trionfo a Valencia di Jorge Lorenzo prima di salire sul podio insieme con i connazionali Marquez e Pedrosa. “E’ stata una gara davvero difficile, avevo tanta pressione addosso – ha detto il maiorchino – E’ bellissimo essere 5 volte campione del mondo. Sono fiero per il mio Paese”. Fischi per Jorge Lorenzo sul podio del Gp di Valencia. Sono stati rivolti dal pubblico sotto il palco, tra i quali molti sostenitori di Valentino Rossi, quando il maiorchino neocampione del mondo è comparso dalle scale. Un paio di bordate, nulla più, presto soffocate dal silenzio rispettoso per l’esecuzione degli inni nazionali e quindi seguite dagli applausi per il terzetto spagnolo che ha dominato la gara, Lorenzo-Marquez-Pedrosa, lasciando un inutile quarto posto a Valentino Rossi.

Marquez, mancanza rispetto dire lavoro per altri – ”Alla fine faccio sempre il 100%, in Malesia è successo quello che è successo, dire che un pilota aiuta un altro è una mancanza di rispetto”. Alla fine del Gp di Valencia lo spagnolo della Honda Marc Marquez non vuole sentir parlare di ‘aiutini’ a connazionali. ”La verità oggi è che non riuscivo a stare dietro a Lorenzo”. “Non potevo prenderlo ci ho provato e non sono contento d’aver finito la gara senza una vittoria”, aggiunge Marquez. “Quando mi ha sorpassato Pedrosa ho perso tempo. Rossi e Jorge hanno fatto un bel Mondiale, tutti e due hanno meritato”.

 fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: