'NDRANGHETA: OPERAZIONE DEI ROS IN LIGURIA, 12 ARRESTI

Il Comando Provinciale Carabinieri di Parma, nella giornata di ieri, ha predisposto uno servizio straordinario di controllo del territorio per aumentare, in maniera mirata, la presenza preventiva di militari e le attività di polizia giudiziaria su tutto il territorio della provincia.

Il dispositivo, costituito da 21 pattuglie per un totale di 42 militari appartenenti alle quattro Compagnie e alle Stazioni dipendenti, ha proceduto ad un controllo più incisivo delle aree esposte a criticità più elevata e dei luoghi contraddistinti da maggiore aggregazione e interesse per la collettività.

I controlli sono stati intensificati anche sulle principali arterie stradali della provincia nei punti nevralgici per la circolazione stradale ed estesi anche alle persone sottoposte a misure cautelari alternative alla detenzione ed a misure di prevenzione personali di Pubblica Sicurezza al fine di verificare l’osservanza delle prescrizioni loro imposte.

Le attività svolte hanno consentito, complessivamente, di denunciare all’Autorità Giudiziaria 19 persone per i seguenti fatti:

Compagnia di Parma 

o due di origine serba e bosniaca, rispettivamente di 33 e 42 anni, per ricettazione poiché trovati in possesso di vari monili in oro e di 2.660 euro in contanti di cui non sapevano giustificare la provenienza;

o due donne, madre e figlia, di 34 e 15 anni, per aver asportato circa 250 euro di prodotti cosmetici in un esercizio commerciale;

o un 30enne nigeriano per furto di bicicletta;

o un 23enne tunisino perché trovato in possesso di un tirapugni e di un martello frangi vetro;

o un cittadino di origine nigeriana di 33 anni perché trovato alla guida di un’autovettura senza aver mai conseguito la patente;

o un cittadino nigeriano ed un italiano, rispettivamente di 26 e 35 anni, perché trovati in possesso complessivamente di 14 gr. circa di marijuana ed hashish, suddivisi in dosi;

o un 21 enne moldavo per possesso ingiustificato di arnesi da scasso;

o un 36enne di origine albanese per guida in stato di ebrezza alcolica;

 

proceduto, unitamente ai Carabinieri del NAS e del Ispettorato del Lavoro, al controllo di un circolo privato, ubicato in via Depretis, utilizzato come punto di ritrovo prevalentemente dalla comunità nigeriana. Nel locale i reparti speciali dell’Arma hanno accertato la mancanza del manuale di autocontrollo secondo i canoni haccp, la mancata comunicazione all’autorità competente dell’attività di somministrazione di cibo e bevande, la mancata esibizione certificato di prevenzione incendi e la mancata affissione cartelli per il divieto di fumo.

Compagnia di Fidenza 

o tre persone, residenti nel cremonese, per porto ingiustificato di oggetti da scasso a seguito di perquisizione della loro autovettura in Sissa sono state trovate in possesso di arnesi da scasso;

o un 22enne nigeriano per guida in stato di ebrezza alcolica;

 

Compagnia di Salsomaggiore 

o due cittadini rumeni, di 35 e 28 anni, resisi responsabili del furto di una collana in danno di una 70enne.

 

Compagnia di Borgotaro 

o un 49enne per evasione dagli arresti domiciliari;

o un 36enne argentino poiché privo di patente di guida.

 

Nel corso del servizio sono stati controllati 162 veicoli, identificate 202 persone, elevate 6 contravvenzioni al codice della strada, controllati 3 esercizi pubblici e segnalate alla Prefettura di Parma 12 persone per possesso di sostanza stupefacente per uso personale.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: