Published On: Mer, Nov 18th, 2015

Provinciale 15 di Calestano: il metodo d’intervento diventa un modello

Share This
Tags

Cervellino Dopoxweb

Molti gli interventi conclusi, alcuni ancora in corso. Lo stato dell’arte fatto stamattina in Provincia dal Delegato provinciale alla viabilità Gianpaolo Serpagli. “Quello della SP 15 è, soprattutto, un modello d’intervento che replicheremo su altre strade”

Parma, 18 novembre 2015 – L’esperienza degli interventi sulla strada provinciale 15, detta di Calestano, diventa un modello di lavoro. Dieci dei quattrordici lavori appaltati sono già terminati: altri tre si concluderanno alla fine di dicembre. Da completare anche il Ponte di Armorano, che ha previsto un grosso investimento: i lavori saranno terminati in primavera.

Il metodo utilizzato per la SP 15 diventa un modello: ha previsto una serie d’interventi programmati nella stessa zona, che ha dato lavoro a molte ditte, e ha significato razionalizzazione nell’impiego delle risorse, celerità nell’esecuzione delle opere, e trasparenza. Inoltre, insieme all’assessore regionale Donini si è concordato l’utilizzo di fondi regionali residui per una strada provinciale” ha affermato il Delegato alla Viabilità Gianpaolo Serpagli – “Certo la decisone presa dall’Ente di sforare il patto di stabilità è stata fondamentale. Così si è riusciti a dare una risposta concreta a chi abita in quella zona, a chi deve spostarsi, a chi la vuole percorrere anche solo in bicicletta. Il rischio di isolamento, cui erano sottospose molte frazioni, è del tutto scongiurato”.

La Provincia di Parma, in uno studio sul rischio geologico e idrogeologico, aveva messo in luce 25 diversi punti critici in cui era indispensabile intervenire per la messa in sicurezza della percorribilità della strada.
Per questo la Provincia di Parma ha appaltando i lavori per la messa in sicurezza dei punti più critici, con una serie d’interventi per un totale di € 2.035.937, finanziati per € 378.500 dalla Provincia di Parma, per € 287.300 dalla Agenzia Regionale di Protezione Civile dell’Emilia-Romagna e per € 1.370.000 dal Servizio Viabilità della Regione Emilia-Romagna. A questo si aggiungono interventi eseguiti da privati, Montagna 2000, 2i Rete Gas, Comune di Calestano, Iren, STB, Enel connessi a SP15 per un totale di circa € 196.000.

I lavori terminati riguardano le località di Gallignana, Pioppone, Ronzano, il bivio del Castello di Ravarano, Chiastre, Fugazzolo, Poggio di Berceto, con interventi che hanno riguardato la manutenzione di tratti di strada, il rifacimento di fognature, lo scavo e la posa di gabbioni, la realizzazione di palificate. Ancora in corso i lavori in località Fontana dell’Amore, Ponte di Armorano, e per la frana del Monte Cervellino. Interventi conclusi anche su alcuni tratti strada fra Fugazzolo e Armorano e fra Berceto e Calestano.

E’ da sottolineare che in molti di questi interventi si è puntato all’innovazione. Già nel 2013 e 2014 eravamo intervenuti nella zona” ha commentato Gabriele Alifraco Dirigente del Servizio Viabilità della Provincia. “Il lavoro è portato avanti nel rispetto per l’ambiente e con l’idea di una manutenzione costante. Molto importante è stato il coordinamento con tutti gli enti, i Comuni, la Soprintendenza e l’Autorità di bacino”.

Si tratta d’interventi necessari per un territorio fragile, a causa della propria conformazione geologica e idrogeologica, la cui situazione è stata aggravata dalle piene del torrente Baganza degli anni 2000, 2009 e 2014. Molte erano le situazioni al limite con il rischio d’isolamento di alcune frazioni come come Casaselvatica, Fugazzolo, Chiastre, Ravarano e lo stesso capoluogo di Calestano.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette