Alpine Ski World Cup in Aspen

A Lake Louise bis di Svindal e Shiffrin, male le azzurre

Meglio di cosi’ la stagione non poteva cominciare per il veterano azzurro della velocita’ Peter Fill: secondo venerdi’ in discesa e terzo nel supergigante di sabato a Lake Louise . Per l’altoatesino di Castelrotto – classe 1982 – e’ il 13/o podio in carriera oltre ad un argento e ad bronzo mondiali, frutto di un carattere fortissimo che due anni fa gli aveva permesso di superare di un bruttissimo infortunio con grave strappo all’inguine. Ed ancor piu’ frutto di un grandissimo amore per lo sci. La gara, tiratissima, e’ stata vinta dal solito norvegese Aksel Svindal , che ha cosi’ bissato il successo di venerdi’ in discesa, in 1.29.30 davanti all’austriaco Matthias Mayer in 1.29.65 mentre Fill ha chiuso in 1.29.75. ”Due volte sul podio: ancora non ci credo anche perche’ in superG non mi sento in forma come in discesa. Ma il secondo posto in discesa mi ha dato la carica ed in superG. ho fatto una bella gara soprattutto sulla parte finale del tracciato. Ora – ha detto felice l’azzurro – ci provo anche nel prossimo week end a Beaver Creek”. Ad Aspen un bis se l’e’ concesso alla grande anche la statunitense Mikaela Shiffrin vincendo pure il secondo slalom speciale, 17/o successo in carriera a soli 20 anni Shiffrin – che venerdi’ aveva dominato dando il distacco recordi di 3 tre e 7 centesimi alla seconda – ha vinto in 1.40.18 e dunque sempre con un grande vantaggio sulle rivali: la svedese Frida Hansdotter 2/a a 2.65 in 1.42.83 e la ceca Sarka Sarchova 3/a in 1.43.08. L’italia e’ invece stata piu’ che mai deludente: in speciale le cose continuano a non andare. C’e’ infatti una sola azzurra in classifica ed e’ Manuela Moelgg: e’ finita 23/a, dopo la banda. Tutte fuori le altre. Per l’Italia la gara che ha dato soddisfazioni in questa domenica di sci e’ stata ovviamente cosi’ il supergigante uomini dopo oltre al podio di Fill c’e’ anche un bel 6/o posto di Dominik Paris in 1.29.83 , il che vuol dire che il massiccio altoatesino e’ arrivato a a soli 8 centesimi dal podio. In classifica c’e’ poi Mattia Casse 15/o in 1.30.77 mentre Matteo Marsaglia in 1.31.04 e Christof Innerhofer in 1.31.07 hanno chiuso piu’ indietro. Fuori per salto di porta, invece, Werner Heel. La coppa del mondo uomini si sposta ora a sud, negli Usa, a Beaver Creek, in Colorado, la localita’ dei Mondiali dello scorso febbraio per un fine settimana denso di gare: venerdi’ discesa, sabato supergigante e domenica gigante. Le ragazze invece vanno a nord e danno il cambio ai maschi a Lake Louise: venerdi’ e sabato due discese con supergigante domenica.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: