df349c741ea4f80a87d115da8455ba05

Papa Francesco ha aperto la Porta Santa della Basilica di San Pietro dando inizio al Giubileo della Misericordia. In piazza cinquantamila persone. Finita la messa sul sagrato ha indossato un mantello bianco e ascoltato il diacono leggere le parole di introduzione al rito. Quindi è entrato nell’atrio e, dopo aver recitato una preghiera, ha salito i gradini e ha aperto la porta, sostando in silenzio sulla soglia.

E in serata folla a San Pietro per lo spettacolo di luci sulla basilica, “Fiat Lux”, nel corso del quale vengono proiettate immagini sulla natura dei più grandi fotografi del mondo. Un riferimento alla enciclica del Papa Laudato si’ Piena tutta piazza San Pietro e tutta via della Conciliazione, fino al Lungotevere.

“Anteporre la misericordia al giudizio, e in ogni caso il giudizio di Dio sarà sempre nella luce della sua misericordia. Attraversare la Porta Santa, dunque, ci faccia sentire partecipi di questo mistero di amore, di tenerezza”. E’ il messaggio del Santo Padre alla messa che ha celebrato in Piazza San Pietro per aprire le celebrazioni dell’Anno Santo del Giubileo. Il Papa ha invitato ad abbandonare ogni “paura e timore” e vivere la “gioia”. Il Papa ha anche mandato un tweet di auguri ai pellegrini.

Francesco ha indossato una casula bianco panna con ricami in azzurro tenue, e sopra di questa il pallio. Il rito, per esprimere l’universalità della Chiesa, è stato multilingue, sia nelle letture proclamate in spagnolo, italiano e inglese, sia nelle preghiere dei fedeli, che saranno in cinese, arabo, francese, swahili e malayalam. La messa è stata preceduta alle 8,20 dal suono delle campane e poi dalla recita del rosario. In piazza anche le delegazioni: quella italiana guidata dal presidente Sergio Mattarella, presente il premier Matteo Renzi.

Alla cerimonia per l’avvio del Giubileo ha assistito, nell’atrio della basilica di San Pietro, Benedetto XVI. Papa Francesco lo ha abbracciato appena entrato nell’atrio, e ha scambiato qualche parola con lui. 

 

Nel pomeriggio l’omaggio di Bergoglio alla statua dell’Immacolata a piazza di Spagnail Papa in piazza di Spagna ha pronunciato una preghiera alla Vergine, associandosi all’omaggio del popolo e della diocesi di Roma alla Immacolata. Alla lettura della preghiera hanno assistito il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, il cardinale vicario Agostino Vallini, il cerimoniere pontificio Guido Marini, il sostituto alla Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu. La preghiera si è conclusa con la benedizione del Pontefice. Tutta la cerimonia si è svolta tra imponenti misure di sicurezza. 

Dopo piazza di Spagna, Papa Francesco è arrivato nella basilica romana di Santa Maria Maggiore per rendere omaggio alla immagine della Salus Populi Romani, icona a lui molto cara. Imponenti le misure di sicurezza. Papa Francesco nei momenti importanti del suo pontificato è sempre andato in preghiera a Santa Maria Maggiore.

Il reportage: Giubileo, dietro la vetrina i soliti guai

Dalle 7 alle 19 no-fly zone in un raggio di 10 km. In campo 2.000 uomini delle forze dell’ordine e 900 vigili urbani, vietato trasportare carburanti dentro il Gra.

Maglie strette per i pellegrini in arrivo alla Basilica di San Pietro. Al primo controllo, le forze dell’ordine guardano borse, tasche e anche passeggini e carrozzine.

Non sono mancati problemi tecnici. Ascensori e montascale fuori servizio alla stazione metro di Roma Ottaviano-San Pietro, una di quelle che serve l’area della basilica dove stanno arrivando migliaia di pellegrini. Anche alla stazione centrale Termini le scale mobili all’interno della stazione, lato piazza dei Cinquecento, out.

A ridosso della Basilica di San Pietro un’area di massima di sicurezza con controlli ferrei per accedere. L’area di massima sicurezza si trova all’interno dell’area rispetto attorno al Vaticano, una sorta di zona rossa transennata e pedonalizzata. I tre varchi di accesso a quest’area presidiati.

Ecco come si arriva, il volantini del Giubileo

E’ stato deciso, inoltre, per la giornata dell’8 dicembre, dalle 6 alle 22, il divieto assoluto di sorvolo tra le 6 e le 22. Il provvedimento, che rientra nel piano sicurezza, riguarda il centro di Roma e lo spazio aereo sopra le principali basiliche.

#TuttiUnitiperilGiubielo è l’hastag lanciato dalle Comunità del Mondo arabo in Italia, con gli “auguri a Papa Francesco e ai cristiani”, la “condanna con fermezza terrorismo e violenza” e l’invito “tutti i musulmani, cristiani, ebrei e tutte le religioni a unirsi contro il Terrorismo e gli assassini delle religioni”. L’appello-augurio è stato diffuso anche in Vaticano, durante la messa giubilare celebrata da papa Francesco.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: