1449736476-bancal

di MARCELLO VALENTINO – Che senso ha vivere tutta la vita rispettando le regole con onestà, osservando tutti i comandamenti quando poi chi di questi comandamenti dovrebbe esserne il custode se ne frega e nel modo più subdolo ti accoltella alle spalle come il peggiore dei traditori ed assassini. Cos’è lo stato in Italia? Cosa sono le istituzioni? E che ruolo hanno o dovrebbero avere per i cittadini che ci credono e ad essi si affidano?  Cosa avrà pensato il signor Luigino D’Angelo, il pensionato suicida truffato da banca Etruria nel momento in cui ha deciso di togliersi la vita, di questo paese, della banca di cui si era fidato, dello Stato che avrebbe dovuto proteggerlo, delle persone che riteneva amiche e in cui aveva riposto tutta la sua fiducia, i suoi risparmi, la sua stessa vita? Come può un’istituzione come una banca esercitare il suo ruolo in maniera truffaldina? Come possono banchieri e governanti avere un comportamento delinquenziale nei confronti dei propri  clienti e cittadini a cui dovrebbero insegnare l’etica, la morale, il rigore? E invece loro sono e fanno  l’esatto contrario. E come possono rimanere al loro posto dopo aver truffato, imbrogliato, ucciso, quale governo dopo simili disastri rimane al suo posto, giustificandosi? Quale essere umano con un minimo di orgoglio, onore, dignità può continuare a vivere serenamente senza nulla patire alle spalle di chi ha perso tutto per colpa sua. Come può un governo di fronte a questi continui disastri dichiarare nessun colpevole? Questo non è uno Stato/ governo ma solo un volgare assassino complice con il sistema bancario, che liberamente circolano con le loro mani insanguinate e impunite. Anche oggi come tutti i giorni tanti sportelli bancari apriranno le loro porte ai propri clienti per accoglierli, servirli o truffarli, sta a voi, cari clienti, cercare di non farvi truffare, perché tra tante banche “più o meno oneste” c’è chi non lo è e fregandosene dei comandamenti cercherà anche oggi di fottervi tutti i vostri risparmi perché è consapevole che nessuno vi difenderà, perché è consapevole che in Italia potrà eludere la legge corrompendo e comprando giudici e politici, perché è consapevole che le leggi fatte in Italia sono fatte da potenziali delinquenti. Cosa escogiterà il governo italiano dopo aver salvato le quattro banche, banche nelle quali continuano a lavorare lo stesso mucchio di delinquenti che le hanno portato al disastro. Quindi, salvate da che cosa? E’ inimmaginabile pensare che le stesse persone in rappresentanza delle stesse banche possono ritornare a casa vostra per chiedervi la stessa fiducia di prima, di lasciare lì i vostri soldi, di continuare ad investire e a credere in loro. Ma che cazzo avete nella testa? Una zucca?

Ministro Boschi se le è rimasto un po’ di dignità, invece di continuare a fare la maestrina, si guardi allo specchio e almeno con se stessa ammetta di vergognarsi anche se so che la scia di colpevoli è infinita e che lei continua a difendere una situazione, un’idea che non c’è più e non è che continuando su questa strada non si sa dove si va a finire, c’è solo la consapevolezza che dietro l’angolo c’è il baratro e che nessuno vuole svoltare, rimanendo impietrito. Eppure basterebbe ritornare indietro, sui propri passi e cominciare a punire severamente i veri colpevoli, fare piazza pulita di tutti quelli che hanno portato fin qui la situazione. Ma si sa i venduti, una volta venduti non sono più in grado di ricomprarsi, ma riscattarsi sì, si può, basta avere la misera dignità di farsi da parte, ma in Italia quella misera dignità non esiste più da un pezzo. E allora? Morte tua, vita mea.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: