Soccer: Serie A; Inter-Lazio

Biancocelesti vincono 2-1 con doppietta di Candreva. Nerazzurri restano primi a +1 da Fiorentina e Napoli e a +3 sulla Juventus

La Lazio batte 2-1 l’Inter a San Siro con una doppietta di Candreva, i biancocelesti fermano la corsa dell’Inter che resta comunque prima con un punto di vantaggio su Napoli e Fiorentina e tre sulla Juventus. A segno per i nerazzurri Icardi. Decisivo l’errore di Melo che commette il fallo da rigore che decide l’incontro.

Il punto – Deraglia pericolosamente l”utilitaria’ di Mancini, rinasce la Lazio di Pioli che espugna SAn Siro per 2-1, grazie alla doppietta di Candreva. I nerazzurri mantengono il primato che pero’ diventa risicato, appena un punto sulle dirette concorrenti che oggi hanno tutte vinto. Tensione alle stelle in campo dopo il gol che consegna la vittoria ai biancocelesti. Colpa di Felipe Melo, un giocatore inadatto a una grande squadra. Falloso e indisponente, affossa la sua squadra che comunque stasera non brilla. Perde la testa dopo aver causato un rigore per la Lazio. Calcia Candreva, para Handanovic ma sulla ribattuta lo stesso Candreva e’ lesto a mettere in rete. A seguire, Melo si fa espellere per un entrata durissima contro Biglia, quasi una mossa di kung-fu che fa temere il peggio per il play laziale. Sconfitta che brucia anche se Mancini questa volta se la deve prendere soprattutto con se stesso. Ancora una volta schiera una formazione inedita, la diciassettesima in altrettante giornate: questa volta resta fuori inspiegabilmente un protagonista del primato nerazzurro, Brozovic. Fuori anche Ljajic. C’e’ Icardi con Biabiany, Perisic e Jovetic. Conferma per Montoya che pero’ inizia a mostrare gravi e pericolose lacune. La Lazio sa che deve osare: Pioli vuole conservare la panchina e schiera il tridente Matri-Anderson-Candreva per cercare il colpo grosso. L’Inter potrebbe andare in fuga ma questa sera qualcosa non va.

Mancini: “un po’ ci siamo rovinati il Natale” – “Non sono arrabbiato, ma dispiaciuto, abbiamo fatto tutto da soli. Ci sono partite che non riesci a vincere perché giochi male come noi stasera ma non devi perderle facendo errori come abbiamo fatto. Un po’ ci siamo rovinati il Natale”. Queste le parole di Roberto Mancini, tecnico dell’Inter, dopo la sconfitta con la Lazio. “Comunque la partita era sull’1-1 e senza cavolate, come il rigore di Melo, non l’avremmo persa. Rifarei le stesse scelte, le ho fatte e le rifarei”, ha detto poi ai microfoni di Premium Sport. “Non abbiamo giocato bene ma era comunque una gara da non perdere perché neanche loro hanno fatto grandi cose per vincerla – ha aggiunto -. Eravamo troppo lunghi, però nel secondo tempo li avevamo messi lì nella loro area, non dovevamo perdere la testa. Buttarla via così è stato un errore”. “Il campionato è lungo e sappiamo che le posizioni in alto cambieranno ancora – ha sostenuto Mancini -. Allegri dice che Juve e Inter sono attrezzate allo stesso modo per vincere? Non è così, la Juve è più attrezzata perché ha vinto gli ultimi scudetti ed è avvantaggiata. Noi avremmo firmato per essere in questa posizione prima della sosta, potevamo avere qualche punto in più ma non cambia niente”

Pioli: “vittoria fondamentale, è lo spirito giusto” – “Sapevamo che per fare risultato contro una grande Inter dovevamo fare la miglior prestazione stagionale. La squadra è già da qualche settimana che sta giocando con il giusto spirito, alcune gare le abbiamo buttate via, a volte ci sono stati episodi sfortunati, ma sono molto contento. I ragazzi sono usciti stremati dal campo, è una vittoria fondamentale per noi” ha detto l’allenatore della Lazio, Stefano Piolo, dopo il trionfo a San Siro. “La classifica però non ci piace ancora, dobbiamo lavorare per migliorare. Abbiamo dimostrato che ci siamo, battendo una grande squadra su un campo difficilissimo – ha proseguito Pioli ai microfoni di Premium Sport -. Quest’anno abbiamo giocato di più rispetto allo scorso anno, abbiamo avuto più infortuni, abbiamo cinque punti in meno rispetto a un anno fa e con un po’ più di fortuna avremmo potuto avvinarci ai numeri della scorsa stagione”.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: