#SVEGLIAITALIA, IN PIAZZA PER DIRITTI

Cirinnà, il Papa? a ognuno il suo mestiere. No di Fi al ddl, rimane la libertà di coscienza

“Ora c’è ancora più responsabilità sui parlamentari per riuscire a fare un percorso che porti ad una legge che non deluda le aspettative”: il giorno dopo la manifestazione delle famiglie arcolbaleno, il presidente della Camera, Laura Boldrini, rileva come ieri le piazze abbiano detto ciò che già si sapeva. “E cioè  che il Paese aspetta una legge sulle unioni civili anche perché l’Italia è l’ultima in Ue a non averla ancora. Abbiamo aspettato tanto. Mi auguro che ora il risultato sia all’altezza delle aspettative”.

Boldrini si schiera a favore della stepchild adoption: “Quando il partner muore ed il figlio resta solo, il partner ha il dovere di occuparsi del figlio. E’ quasi naturale che questo dovere si traduca in un diritto. Se è un dovere naturale perchè non deve essere anche un diritto?”.  “Sarebbe grave il contrario – rileva ancora Boldrini -: se il partner si disinteressasse di questo figlio e lo lasciasse al proprio destino. Se è un dovere naturale perchè non deve essere anche un diritto?”.

Alfano, col cuore al Family Day – “Ricoprendo l’incarico di ministro dell’Interno ho il compito di supervisionare che l’intera manifestazione si svolga in un clima sereno e ordinato. È l’unica cosa che mi impedisce di andare: sarò in piazza con la mente e con il cuore”. Lo ha detto Angelino Alfano in un’intervista al sito Huffington Post, ribadendo la sua posizione sulle unioni civili: “Sì a più diritti, no ad un’equivalenza con il matrimonio. E su questi punti non mi pare che al momento esista una mediazione efficace”. Una mediazione per il leader di Area popolare, principale alleato del Pd al governo, necessaria. Anche perché se l’attuale testo passasse con i voti del M5s e di Sinistra italiana “non sarebbe un bene per la coalizione”. “È un grave errore del Pd mettere insieme quelli che sono i diritti patrimoniali di due conviventi con il tema di adozioni, perché così facendo si apre la porta ad un’equiparazione con il matrimonio. Su questo la mia posizione è chiara: sì a più diritti, no ad un’equivalenza con il matrimonio. È di buon senso auspicare un allargamento delle tutele per chi convive, è altrettanto di buon senso affermare che se si paragonano le unioni civili con i matrimoni, e si pensa a un insieme analogo di diritti e di doveri, si smonta la famiglia così come è prevista dalla nostra Costituzione. E inoltre qualunque giudice potrebbe a quel punto consentire l’adozione”, ha spiegato Alfano.

Famiglie arcobaleno in piazza: “Siamo un milione” – Mobilitazione in cento piazze a favore dei diritti del mondo lgbt, #SVEGLIATITALIA, lanciata da Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno e Mit in occasione dell’inizio della discussione al Senato del ddl sulle unioni civili: “scenderemo in piazza accanto a un pezzo importantissimo della società civile: associazioni, istituzioni, partiti, sindacati, liberi cittadini e cittadine hanno aderito in massa all’appello e annunciato la propria presenza ai presidi. Tutti assieme realizzeranno un flashmob, portando con sé sveglie e orologi con suoneria per sincronizzarli e suonare la sveglia al nostro Paese”.

“Un milione di sveglie hanno suonato oggi in tutto il Paese, il Parlamento le ascolti”, rende noto l’Arcigay che fa un consuntivo sulle manifestazioni, tenutesi in cento piazze.

“Siamo rimasti l’unico paese dei 28 senza una disciplina sulle unioni civili, è fondamentale che si chiuda cercando il più possibile di ascoltarsi e rispettarsi ma poi si sappia che ad un certo punto si vota e sui temi etici ci sarà libertà di coscienza come doveroso che sia. Il compromesso non è lo strumento per non arrivare a chiudere. Sono giuste tutte le posizioni ma si sappia che per il Pd la riforma è irrinviabile”. Matteo Renzi, alla direzione del Pd, ribadisce la determinazione a chiudere sulle unioni civili.

fonte ansa

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: